Ninja Gaiden Sigma 2: i controlli sixaxis per i seni delle protagoniste diventano uno spot

Dopo la già di per sé sconvolgente notizia che in Ninja Gaiden Sigma 2 potremo muovere le tette delle protagoniste grazie alla tecnologia sixaxis e ai movimenti del pad di PS3, la divisione marketing di Tecmo prova nuovamente a puntare dritto al testosterone dei videogiocatori con uno spot a metà tra il comico (per certi

Dopo la già di per sé sconvolgente notizia che in Ninja Gaiden Sigma 2 potremo muovere le tette delle protagoniste grazie alla tecnologia sixaxis e ai movimenti del pad di PS3, la divisione marketing di Tecmo prova nuovamente a puntare dritto al testosterone dei videogiocatori con uno spot a metà tra il comico (per certi versi) e il tragico (per altri, come vedrete dopo la pausa).

Lungi da me il voler fare il bigotto o il moralista, ma insieme a VE3D sono d’accordo nel ritenere questa pubblicità la più sessista e degradante nella storia dei videogiochi, anche se la risata non può fare a meno di scappare: vedere per credere!

I Video di Gamesblog

Ti potrebbe interessare
XNA Developer Dream-Build-Play: vince il primo premio Dust: An Elysian Tail
Action Platform RPG

XNA Developer Dream-Build-Play: vince il primo premio Dust: An Elysian Tail

L’edizione di quest’anno dell’XNA Developer Dream-Build-Play è stata vinta dallo sviluppatore Dean Dodrill con il suo Dust: An Elysian Tail, di cui potete vedere diverse immagini nella galleria dopo il salto. Per essersi piazzato primo nel difficile contest, il professionista in questione è stato ricompensato con la bellezza di 40.000 dollari, oltre all’ovvia pubblicazione del

Too Human: cancellazione all’orizzonte?
Action Brevi Varie

Too Human: cancellazione all’orizzonte?

Nell’ultimo weekend si sono rincorse numerosi voci di corridoio secondo le quali lo sviluppo di un titolo di primo piano in esclusiva Xbox 360 e finanziato da Microsoft fosse stato improvvisamente interrotto. Le smentite di alcune software house non sono tardate ad arrivare, e subito è stato chiarito che il titolo in questione non è