QR code per la pagina originale

Ex presidente Sony: i giochi più importanti dovrebbero costare 70£ (82€) – sondaggio

,



«I giochi AAA dovrebbero costare 70£ (circa 82€, NdR) per supportare l’industria». Ad attirarsi l’attenzione dei giocatori con questa esternazione su MCV è Chris Deering, ex presidente di Sony Europe.

Entrando in merito alla polemica sull’aumento di prezzo di Call of Duty: Modern Warfare 2, Derring ha spiegato: «Dare ai giochi più importanti il giusto prezzo che consenta di reggere l’industria come accadeva dieci anni fa significa che devono essere venduti a 70 sterline. Ma la gente non vuole spendere così tanti soldi, c’è una sorta di quota psicologica invisibile».

«Il problema chiave» continua Deering «è che i consumatori non spenderanno di più, ma per sviluppare un gioco i produttori dovranno investire più che mai. I costi di sviluppo sono decupli rispetto ai tempi di PS2, e circa 20 o 50 volte superiori a quelli di PSOne».

Continua dopo la pausa.

L’ex presidente Sony conclude spiegando che da questo paradosso si può uscire solo ottimizzando i costi di produzione: «Prima che ci possano essere tanti blockbuster di successo come ci furono in passato, i giochi dovranno essere prodotti in modo più efficente».

Il ragionamento sembra filare, ma a dirla tutta non ci sembra che negli ultimi anni ci siano stati pochi blockbuster. Anzi: le annate 2007 e 2008 sono state oltremodo grasse, e anche questo 2009 non butta mica male.

In ogni caso, se le previsioni di Deering verranno confermate, sarà interessante vedere come l’industria si adatterà e se riuscirà a fare di necessità virtù. Per ogni funesta evenienza lo dico in anticipo: un gioco a più di 80€ io non lo compro. E voi? Rispondete al sondaggio qui di seguito.

Video:Fallout: Nuka Break – Fan Film