Power Up: come gli sviluppatori giapponesi hanno cambiato il mondo dei videogiochi

Vi segnaliamo Power Up, un libro che analizza la storia di come gli sviluppatori giapponesi, al giorno d’oggi un po’ in crisi, abbiano lasciato segni e influenze indelebili nell’industria videoludica e siano riusciti a far percepire il videogioco come una forma d’arte. «I giochi sono manifestazioni d’arte popolare, reazioni sociali e collettive che danno impulso

Vi segnaliamo Power Up, un libro che analizza la storia di come gli sviluppatori giapponesi, al giorno d’oggi un po’ in crisi, abbiano lasciato segni e influenze indelebili nell’industria videoludica e siano riusciti a far percepire il videogioco come una forma d’arte.

«I giochi sono manifestazioni d’arte popolare, reazioni sociali e collettive che danno impulso a una cultura. Come le istituzioni, sono le estensioni dell’uomo sociale e della politica del corpo… In quanto estensioni della reazione allo stress del lavoro quotidiano, i giochi diventano modelli fedeli di una cultura. Essi incorporano in un’unica, dinamica immagine l’azione e la reazione di intere popolazioni… I giochi rivelano molte cose sul suo conto», così viene citato il sociologo Marshal McLuahn nella prima pagina del libro.

Scritto dal giovane giornalista Chris Kohler, già noto ai lettori di Wired e 1UP, Power Up offre una visione particolare del videogioco con un percorso a ritroso che parte dal lontano Giappone, adatto a coloro che vogliano curiosare sull’origine di questo fenomeno di massa ricercando quali sono stati nel percorso evolutivo di questo “passatempo” le tappe fondamentali che ne hanno contraddistinto i principali caratteri.

Power Up può essere trovato nelle principali librerie ad un prezzo di 14,99€, oppure online qui o qui.

Ti potrebbe interessare
[GC 09] Crysis 2: la nuova Nanotuta in video
First Person Shooter Pc Ps3

[GC 09] Crysis 2: la nuova Nanotuta in video

Crysis 2: la nuova Nanotuta in video” /> Chi ha seguito assieme a noi la diretta della conferenza stampa di Electronic Arts organizzata per l’edizione 2009 del GamesCom, ed è uno strenuo appassionato di sparatutto in prima persona, ricorda certamente il momento in cui Jens Uwe Intat, General Manager EA per le relazioni pubbliche in

Alone in the Dark a maggio, ma non su PS3
Brevi Pc Ps3

Alone in the Dark a maggio, ma non su PS3

Secondo la famosa rivista CVG, l’uscita di Alone in the Dark è prevista per il prossimo maggio. Il nuovo capitolo del famoso survival horror nato su PC, che sta diventando uno dei giochi più rinviati della storia recente, pare quindi avere finalmente una data di uscita definitiva. Ma non per PlayStation 3: la versione per

GripShift (XBLA) in trailer
Senza categoria

GripShift (XBLA) in trailer

GripShift, gioco nato su PSP e poi convertito su PlayStation 3, sta per arrivare anche su Xbox 360 sotto forma di gioco Xbox LIVE Arcade. GripShift è una sorta di Mario Kart ad ambientazione futuristica con tanto di multiplayer online fino a quattro giocatori. Non particolarmente entusiasmante,[…]

Tokyo Game Show 2006:  Sony
Ps3 Varie

Tokyo Game Show 2006: Sony

Ennesimo teaser-post sul Tokyo Game Show, questa volta per pubblicare la lista di titoli annunciata da Sony. Detto tra noi, non avete idea di quanto sia tedioso pubblicare queste liste di titoli. Bisogna mettere tutti i BR a mano e stare attenti a non fare casini di vario genere. Penso comunque che ne valga la