Aaron Greenberg difende Xbox Live e attacca PlayStation Network

Da quando è arrivata PlayStation 3 con il suo online gratuito, molti giocatori hanno criticato Microsoft e i 59€ necessari per usufruire di un abbonamento Xbox Live Gold. Aaron Greenberg, il responsabile per Xbox Live, passa al contrattacco. «Non credo ci sia molto da discutere, poiché quasi tutto quello che offriamo su Live è disponibile

Da quando è arrivata PlayStation 3 con il suo online gratuito, molti giocatori hanno criticato Microsoft e i 59€ necessari per usufruire di un abbonamento Xbox Live Gold. Aaron Greenberg, il responsabile per Xbox Live, passa al contrattacco.

«Non credo ci sia molto da discutere, poiché quasi tutto quello che offriamo su Live è disponibile anche gratuitamente. Lista amici, messaggi, contenuti del marketplace. Quando l’80% dell’offerta è gratis, pensiamo che il nostro servizio abbia un buon valore».
Greenberg ricorda che gli utenti Live Gold sono più di 3 milioni, e aggiunge: «Penso che ogni cosa abbia il suo prezzo. Con il servizio ben gestito non c’è possibilità di hacking o di usare cheat».
Poi passa dalla difesa all’attacco, e critica il PlayStation Network: «Non è un servizio unificato. Per esempio mentre stai giocando a Resistance, non puoi invitare a giocare gli amici direttamente dalla dashboard».

«Noi crediamo che se l’online è importante per te, devi cercare la migliore offerta possibile per la tua console», conclude.

Ti potrebbe interessare
F.E.A.R. 2: Project Origin in nuovi screenshot
First Person Shooter Pc Ps3

F.E.A.R. 2: Project Origin in nuovi screenshot

Dopo i video esclusivi mostrativi pochi giorni fa, torniamo a parlare di F.E.A.R. 2: Project Origin sulle pagine di Gamesblog grazie a nuove immagini provenienti dal team di sviluppo. Oltre alla galleria, composta da ben 35 screenshot non mi resta praticamente da aggiungere altro se non ricordare ancora una volta che F.E.A.R. 2 uscirà il

Un Manhunt 2 per famiglie
Varie

Un Manhunt 2 per famiglie

Cogliendo come al solito tutti di sorpresa la Rockstar ha deciso di cedere alla falce dei censori e modificare drasticamente i contenuti violenti del discusso (anche da noi) Manhunt 2. L’idea sinceramente mi piace, mi ricorda le “friendship” di Mortal Kombat, cosa c’è di più fuori di testa di uccidere un maniaco omicidi regalandogli dei