Satoru Iwata: "Wii non può essere definito in salute"


Il netto calo di vendite di Wii rispetto allo scorso anno comincia seriamente a impensierire Nintendo, il cui presidente Satoru Iwata ha espresso una certa preoccupazione. Nell'ultima intervista rilasciata a CVG, riferendosi al mercato giapponese Iwata ha dichiarato:

«Come probabilmente sapete, l'attuale situazione di Wii non può essere definita salutare. Il taglio di prezzo sembra aver avuto meno impatto qui rispetto alle altre parti del mondo. La nostra missione urgente è ripristinare lo slancio di Wii durante queste festività utilizzando la forza di Nintendo»

In questo periodo si è registrato un calo di vendite rispetto al 2008 di ben il 52%, e ormai da molte settimane Wii non riesce a vendere più di 50.000 unità a settimana (solo la scorsa estate ne vendeva più del doppio).

Momento storto? Mercato saturo? Finita la magia? Ne sapremo di più nelle prossime settimane, quando verrà commercializzato Super Mario Bros. Wii: vedremo se l'idraulico italiano riuscirà nuovamente a fare la magia.

  • shares
  • Mail
35 commenti Aggiorna
Ordina: