David Cage: "Heavy Rain non è solo una questione di Quick Time Events"


La mente alle spalle del progetto Heavy Rain - parliamo quindi di David Cage - si è detta quantomeno contrariata dalla distorta concezione del suo ultimo lavoro. E comprendendo su cosa sostanzialmente vertano le critiche, non le ha mandate certo a dire, tranquillizzando tutti (detrattori in primis) circa il fatto che il gioco non consisterà semplicemente in una serie di sequenze in cui premere specifici tasti. A lui la parola.

Succede (riferito al fatto che certe critiche lo annoino, n.d.r.) decisamente quando la gente pensa che Heavy Rain sia solo una serie di Quick Time Events, che è tutto ciò che c'è nel gioco; giusto premere dei tasti indicati e vedere cosa succede.

Finora abbiamo mostrato quattro scene di gioco e solo in un terzo di ognuna era presente una sequenza in QTE. Quindi non è una fase fondamentale del gioco. In Heavy Rain avrete il controllo secondo dopo secondo. Avrete il completo controllo del vostro personaggio e sono davvero poche le sequenze progettate in quel modo.

Insomma, chi meglio del creatore del gioco poteva dirimere una simile questione? Noi restiamo fiduciosi, nonché consci sin da principio che tale progetto disponesse di implicazioni ben più profonde. Chiacchiere o meno, vogliamo davvero comprendere di cosa si tratti, senza alcun pregiudizio di sorta.

via | Nowgamer

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: