Sviluppatore di Heavy Rain parla della "questione Modern Warfare 2"


Della questione sollevata dalla presenza di ostaggi uccisi in Modern Warfare 2 ormai se ne è parlato anche troppo, anzi probabilmente è meglio smettere di farlo noi per primi per evitare inutili polveroni.

Vale la pena però dare spazio alle parole del co-CEO di Quantic Dream, Guillaume de Fondaumiere, attualmente al lavoro insieme al suo staff su Heavy Rain, gioco che a sua volta potrebbe essere preso di mira dai media per l'ormai famoso spogliarello:

"La mia idea è molto semplice. Non vedo alcuna ragione per cui i videogiochi debbano essere trattati diversamente rispetto ai film, per esempio. Credo che si debba lasciare ai creatori di videogiochi la libertà di esprimere le proprie visioni così come loro le interpretano. Credo che i ragazzi di Infinity Ward abbiano avuto qualcosa di veramente preciso in mente quando hanno realizzato questa scena. Il pericolo principale per me è quando metti una scena del genere fuori dal contesto. Posso prendere un qualsiasi film ed estrarne una sequenza mettendo su una storia, sembrerà un qualcosa di amorale e oltre i limiti. Questo è ciò che accade spesso coi videogiochi nei media."

Parole importanti di solidarietà nei confronti di Infinity Ward, ai quali credo che dopo aver giocato la scena incriminata e aver verificato la possibilità di saltarne le parti più disturbanti non si possa davvero imputare nulla. Un bonus dopo la pausa :)

Via | MTV Multiplayer

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: