Bayonetta: la recensione

Il nuovo anno videoludico è finalmente arrivato e con esso alcuni dei promettenti titoli previsti in uscita già da questo mese. In particolare gli utenti Xbox 360 e PlayStation 3 possono godere di due attesi ed importanti videogames del genere action: Bayonetta e Darksiders. In questa prima recensione del 2010 ci occupiamo dell’affascinante progetto targato

Il nuovo anno videoludico è finalmente arrivato e con esso alcuni dei promettenti titoli previsti in uscita già da questo mese. In particolare gli utenti Xbox 360 e PlayStation 3 possono godere di due attesi ed importanti videogames del genere action: Bayonetta e Darksiders.

In questa prima recensione del 2010 ci occupiamo dell’affascinante progetto targato Platinum Games, nuovo studio nato dalle ceneri del team Clover e responsabile dell’apprezzatissimo Mad World per piattaforma Wii.

Ideato dalla geniale mente di Hideki Kamiya, ossia il padre di Devil May Cry, Bayonetta eleva ulteriormente il livello di giochi d’azione in stile giapponese a cui siamo stati abituati fin’ora, proponendo una giocabilità più profonda e arricchita con una azzeccata rivisitazione delle classiche meccaniche di gioco. D’altronde avevamo già avuto a che fare durante l’E3 2009 con Bayonetta e le nostre impressioni erano state già delle migliori.

Se volete però scoprire nel dettaglio le nostre ulteriori considerazioni sul prodotto finale non dovete fare altro che continuare dopo la pausa.

THE BAYONETTA WITCH PROJECT

La trama offerta dal nuovo prodotto SEGA propone la storia di Bayonetta, un strega tanto sexy quanto potente risvegliatasi dopo 500 anni di sonno sul fondo di un lago.

Ciò che si cela nel passato dell’eroina che da il titolo al gioco è un completo mistero ed è proprio il giocatore che, grazie all’utilizzo di magie demoniache e combattimenti all’ultimo sangue contro orde di “angeli” tutt’altro che pacifici, ripristinerà, avanzando con il gioco, alcuni frammenti di ricordi e memoria.

Guidata da vaghe rimembranze, Bayonetta si reca nella remota città europea Vigrid dove inizia la sua ricerca verso la verità e dove scoprirà, grazie all’incontro con vari personaggi secondari del gioco (come la misteriosa Jeanne dotata di poteri simili a Bayonetta, il giornalista Luka intento a scoprire la verità sulla strega per vendetta e la piccola Cereza), il suo ruolo nell’eterna lotta tra il bene e il male, o meglio, in questo caso, tra Saggi di Lumen e dalle Streghe di Umbra.

Bayonetta: galleria immagini

Grazie a questo incipit il giocatore è spinto a risolvere il mistero che si cela dietro alla “cattivona” tutto lattex e sex appeal lungo i 16 capitoli di gioco che offrono ovviamente lo stimolo più importante per espendere l’interesse nel continuare l’avventura e portare a termine l’esperienza di gioco, ossia la giocabilità.

GIOCABILITA’

Bayonetta oltre a spruzzare sensualità da tutti i pori ed essere priva di peli sulla lingua è anche armata fino ai denti con potentissime armi infernali. Inizialmente equipaggiata con rivoltelle incastonate nei tacchi (eh si, altro che tacco 12!), la strega può avvalersi di diverse armi per i combattimenti grazie al demone-fabbro Rodin e al suo negozio “Gates of the Hell“.

Bayonetta: galleria immagini

Fin dai primi scontri con i servi del Paradiso è infatti possibile utilizzare le diverse combo mediante i due tasti corrispondendi che identificano le armi da mano e quelle da piede. Con l’avanzamento del gioco si possono acquisire nuove pistole, spade, fruste e quant’altro (grazie agli LP angelici disseminati per i livelli), aumentado così la potenza delle combo a disposizione grazie alla combinazione di diverse tipologie di armamentari . Bayonetta può infatti sfruttare due set di equipaggiamenti combinati da utilizzare in battaglia (per esempio Set A composto da frusta e pistola e Set B da spada e doppietta) ai quali si può accedere semplicemente tramite il tasto dorsale L2 (LT) per il passaggio immediato da un set all’altro. Ogni arma offre alcune particolarità che devono saggiamente essere sfruttate in battaglia con determinati nemici e boss.

Bayonetta: galleria immagini

Oltre ai canonici oggetti di distruzione, Bayonetta può anche avvalersi di attacchi malefici e sferrare, dopo una serie di combo, devastanti colpi letali mediante la folta chioma magica sotto forma di pugni o calci giganti. Le arti oscure della protagonista vengono in aiuto anche ogni qualvolta ci si ambatta in di boss o nemici minori tramite una sorta di Quick Time Event. In primis ci sono gli attacchi torturanti, ossia l’eliminazione di avversari tramite macchine di tortura invocate sul momento. Per i boss di fine livello, o comunque i nemici più mastodontici, vengono invece in aiuto entità demoniache con sembianze di draghi o rapaci giganteschi pronti a infliggere il colpo di grazia con spettacolari coreografie.

Per rendere ancora più accattivante il sistema di combattimento, Platinum Games ha totalmente eliminato il classico comando di parata sostituendolo con la schivata, la quale acquisisce un ruolo fondamentale durante i combattimenti. Schivando i colpi degli avversari nel momento stesso in cui sono inflitti viene infatti attivato il Sabbat Temporale, una sorta di bullet time, in cui il tempo viene rallentato e Bayonetta può così sfoderare in tutta tranquillità un numero più elevato di combo. L’alta frenesia dei combattimenti e la difficoltà del gioco anche in modalità normale rende indispensabile l’utilizo di tale comando per portare a termine i vari livelli di gioco con risultati soddisfacenti.

Bayonetta: galleria immagini

Al termine di ogni capitolo vengono infatti riassunti i bonus e malus della partita ottenuti sotto forma di medaglie e statue di diversa consistenza metallica (dalla pietra al platino) e un punteggio finale, che sommato a quello totale ottenuto tramite la raccolta di Halo (le monete di gioco disseminate per i livelli), viene utile per l’acquisto di armi potenziate, nuove tecniche, accessori e oggetti tramite il negozio di Rodin. All’inizio di un nuovo capitolo, o in alcune zone all’interno di esso, è possibile raggiungere il portate per il già citato Gates of the Hell, all’interno del quale si possono comprare nuovi gingilli e tipi di attacchi da utilizzare in battaglia e aumentare la potenza di danno di Bayonetta. Sarà necessario fare molta pratica con le tecniche di combattimento per poter beneficiare della mercanzia di Rodin. Difficilmente la maggior parte dei prodotti in vendita saranno acquistabili non avendo portato a termine almeno una volta il gioco.

L’alto numero di attacchi e oggetti disponibili offrono una giocabilità vastissima ma soprattutto ben congeniata, in modo da non stancare ed annoiare mai il giocatore. Inoltre la difficoltà nel raggiungimento di riconoscimenti e punteggi alti durante le partite, per sbloccare i vari potenziamenti che aumentano esponenzialmente le azioni possibili in battaglia, rendono l’esperienza di gioco quasi infinita, sorpassando di gran lunga il livello di sfida offerto da altri titoli di questo genere.

Bayonetta: galleria immagini

Dante e compagnia bella hanno definitivamente trovato pane per i loro denti.

COMPARTO TECNICO

Tecnicamente parlando, Bayonetta è composto da una magistrale cura nei dettagli, sia per quanto riguarda il video che per l’audio. Graficamente la raffigurazione di personaggi e ambientazioni è tutto sommato ottima, soltanto lungo alcuni livelli si avverte un leggero calo qualitativo nell’utilizzo delle texture, ma nulla di grave. Lo stile artistico utilizzato è decisamente bizzarro, ma non eccede mai troppo nel trash. Sicuramente non sarà apprezzabile da tutti. Il frame rate è costantemente fisso a 60 fps con qualche sporadico rallentamento in alcune fasi di gioco e qualche problema di tearing che sono soprattutto più marcati nella versione PlayStation 3. Avendo giocato proprio il titolo su console Sony non ci possiamo ritenere troppo soddisfatti di questa conversione realizzata per mano di SEGA stessa. Fortunatamente però i problemi sopra elencati per PS3 non infliggono alcun danno agli elementi portanti del gioco, risultando comunque un’esperienza godibile sia visivamente che per quanto riguarda il gameplay.

Bayonetta: galleria immagini

Passando al comparto audio possiamo solamente lodare Platinum Games per il lavoro svolto. Le eccezionali musichette pop in stile giapponese, alcune delle quali riprese dalle vecchie versioni delle colonne sonore dei successi SEGA, sembrano calzare a pennello con il personaggio principale. Anche gli effetti sonori di armi e magie sono in definitiva ben adattati. Il doppiaggio in lingua inglese risulta di buona fattura mentre il sottotitolato, in italiano, riserva di tanto in tanto alcuni errori di battitura.

COMMENTO FINALE

Bayonetta riesce decisamente ad essere un degno successore della saga Devil May Cry, sorpassandolo inevitabilmente. Le circa 10 ore di durata per terminare la prima volta il gioco non basteranno a prendere la totale padronanza della sexy strega dalla folta chioma demoniaca. Il mastodontico numero di combo disponibili e la impressionante profondità di gioco, rendono Bayonetta un titolo ad alto livello di sfida.

Rigiocabilità e combo a parte, il lavoro svolto da Platinum Games è da plauso anche per la cura tecnica e soprattutto per il contenuto sexy-umoristico di cui è composto. Insomma, un action game da non farsi scappare sia per Xbox 360 che, nonostante i problemi di conversione, per PlayStation 3.

Cosa ci piace

Cosa non ci piace

  • Beh… Bayonetta in primis!
  • Elevato numero di combo
  • Livello di sfida alle stelle
  • Qualche problema tecnico nella conversione per PlayStation 3
  • Stile artistico non apprezzabile da tutti

Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini
Bayonetta: galleria immagini

Ti potrebbe interessare
DC Universe Online: nuove immagini
MMO Pc Ps3

DC Universe Online: nuove immagini

Anche se tristemente rinviato al 2011, DC Universe Online continua a mostrarsi con cadenza ormai settimanale in nuove immagini, con le quali sicuramente i numerosi fan degli eroi targati DC hanno modo di consolarsi in attesa di vedere finalmente il gioco arrivare su PC e PS3 come annunciato. Ma bando alle ciance ed ecco a

Deus Ex: Human Revolution – nuove immagini
First Person Shooter Pc Ps3

Deus Ex: Human Revolution – nuove immagini

Prima di volare all’imminente E3 2010 per mostrare al mondo intero Deus Ex: Human Revolution, i ragazzi della casa di sviluppo canadese Eidos Montreal hanno permesso ai colleghi di Eurogamer di realizzare una corposa anteprima sul loro attesissimo gioco di ruolo fantascientifico approfittando dell’occasione per mostrare una serie di squisiti bozzetti preparatori. Stando alle frammentarie

Dead Space: nuovi filmati di gioco
Ps3 Survival Horror Video e Trailer

Dead Space: nuovi filmati di gioco

Electronic Arts ha rilasciato nuovi video di gioco per Dead Space, survival horror ad ambientazione spaziale che promette altissime dosi di terrore e violenza. Ricordiamo che Dead Space, sarà un progetto multimediale a 360°, che oltre all’uscita del gioco vedrà quella di film d’animazione e fumetti. Dead Space arriverà il 31 ottobre su PlayStation 3,

Konami: nessuna demo di Pro Evolution Soccer 2009 in uscita oggi
Brevi Demo Pc

Konami: nessuna demo di Pro Evolution Soccer 2009 in uscita oggi

Konami ha rivelato ai microfoni di Videogamer che non verrà rilasciata oggi una demo di Pro Evolution Soccer 2009, contrariamente a quanto vociferato qualche giorno fa. Secondo la nota di Konami UK, la demo è sicuramente prevista ma il suo annuncio arriverà congiuntamente con Sony, non si sa ancora né come né quando. Nel frattempo