Battlefield 3: per l'ex presidente DICE sarà un capolavoro assoluto

Battlefield 3: per l'ex presidente DICE sarà un capolavoro assoluto

Fredrik Liliegren è stato il presidente e l'amministratore delegato di DICE dal 1998 al 2000, nonchè lo studio manager di DICE Canada tra il 2001 ed il 2006: nonostante non sia più implicato direttamente nello sviluppo della saga di Battlefield (Bad Company compreso), avendo stretto in questi anni un fortissimo rapporto d'amicizia con il quadro dirigenziale e con i singoli programmatori della rinomata sussidiaria svedese di Electronic Arts, non c'è al mondo una persona che sappia meglio di lui come stanno andando avanti i lavori su Battlefield 3. Proprio per questo, quei volponi di Gaming Union hanno fiutato la notizia e sono riusciti a strappargli un'intervista davvero ricca di spunti di riflessione:

"Non avendo esperienza di sviluppo di campagne in singolo, il primo Bad Company era piuttoto debole e carente da quel punto di vista, ma con Bad Company 2 hanno imparato la lezione e, con intelligenza, sapranno tirare fuori qualcosa di molto positivo. Per quanto riguarda invece Battlefield 3 su PC, non posso dire molto al momento visto che EA e DICE hanno imposto un fortissimo embargo. Una cosa però posso dirla: sarà un vera e propria ventata di freschezza nel settore, qualitativamente sarà inarrivabile dalla concorrenza e questo gli appassionati lo vedranno da subito. Nemmeno Modern Warfare 2 potrà essere affiancato ad un titolo simile, offrirà un'esperienza di gioco che spazzerà via tutto e tutti."

Nella speranza che le roboanti dichiarazioni di Liliegren trovino riscontro nella realtà dei fatti, non possiamo fare altro che attendere che qualcuno dalle parti di EA sveli al più presto l'arcano della data di commercializzazione di Battlefield 3.

  • shares
  • Mail
41 commenti Aggiorna
Ordina: