The Witcher 2: Assassins of Kings – intervista a CD Projekt

Con uno straordinario successo ottenuto grazie a The Witcher e nel calderone due nuovi prodotti come The Witcher: Versus per iPhone ma soprattutto il seguito ufficiale The Witcher 2: Assassins of Kings, i ragazzi di CD Projekt sono tornati alla ribalta negli ultimi tempi, offrendo ancora nuova linfa al mercato PC.In attesa di vedere The


Con uno straordinario successo ottenuto grazie a The Witcher e nel calderone due nuovi prodotti come The Witcher: Versus per iPhone ma soprattutto il seguito ufficiale The Witcher 2: Assassins of Kings, i ragazzi di CD Projekt sono tornati alla ribalta negli ultimi tempi, offrendo ancora nuova linfa al mercato PC.

In attesa di vedere The Witcher 2 arrivare sui nostri schermi nei primi mesi del 2011 abbiamo avuto modo di porre qualche domanda allo staff del team di sviluppo nella persona del senior producer Tomasz Gop: tra i temi affrontati il passato, il presente e il futuro di The Witcher e il ruolo di CDP nel mercato PC. Ma bando alle ciance ed ecco quanto emerso dal botta e risposta.

GB: Prima di tutto, grazie per aver accettato questa intervista. Avete molti fan in Italia, lo sapete? 🙂
CDP: È fantastico! Sono impressionato – immagino significhi anche una maggior responsabilità vero? Più persone da non deludere 🙂

GB: State mostrando una grande devozione per la piattaforma PC: per alcune persone forse siete dei pazzi, ma per i giocatori PC siete sicuramente degli eroi. Come ci si sente in questa situazione? Il vostro “messaggio nascosto” nel trailer è stato molto apprezzato dai fan. Com’è nata la sua idea?
CDP: Come spesso accade, cose come questa (il messaggio nascosto) finiscono per essere inserite nel filmato quasi alla fine della sua creazione. Non siamo eroi, davvero. La ragione per la quale crediamo ancora nel PC e investiamo un sacco di lavoro e risorse in questo sviluppo è il feedback che abbiamo in cambio. Sappiamo già di poter fare buoni RPG per PC. Ci auguriamo possa essere lo stesso su console, ma dobbiamo ancora provarlo. Questo è il motivo per cui abbiamo iniziato a sviluppare su PC. Creare altre versioni è il passo successivo, ma non posso parlarne ancora mi dispiace…

Il resto dell’intervista dopo il salto. English version after the break!

GB: Ci sono state un sacco di discussioni su Internet a proposito dei DRM per i giochi PC di grosse società come Ubisoft ed Electronic Arts. Qual è la vostra opinione? I giochi PC hanno davvero bisogno di questo tipo di protezione per scongiurare la pirateria? I caso negativo, cosa credete possa spingere le persone a comprare giochi originali?
CDP: Qui in CDP RED non abbiamo dubbi che i giochi non abbiano bisogno di questi DRM, e con ciò intendo dire che non abbiamo assolutamente intenzione di applicarli. Parlando di altre idee, abbiamo le nostre. Se pubblichi un gioco che ha un sistema di DRM leggero o completamente nessuno, in definitiva non aiuti contro la pirateria. Intendo dire che non devi applicare metodi di protezione passivi, ma agire attivamente potrebbe funzionare meglio. Che ne direste di DLC gratuiti per tutti i giocatori legalmente registrati, sarebbe incoraggiante?

GB: Il primo The Witcher ha venduto 1,5 milioni di copie in 2 anni e mezzo. Quante copie di The Witcher 2 vi aspettate di vendere nello stesso periodo?
CDP: Ci piacerebbe battere il record. Non abbiamo ancora numeri o stime da rivelare, ma The Witcher 2 sarà migliore e più grande, quindi non è un sogno ma una cosa fattibile 🙂

The Witcher 2: Assassins of Kings - galleria immagini

GB: Parliamo del nuovo gioco e del nuovo motore. Avete detto di aver rimosso un sacco di limitazioni che c’erano nell’Aurora Engine: è solo una questione di grafica o questo coinvolgerà anche parti delle meccaniche di gioco?
CDP: Direi piuttosto che la grafica è un’importante e ovvia aggiunta a quello che abbiamo riscritto. Gran parte del nostro lavoro è stata incentrata sulla natura di RPG. Dialoghi, scene, comunità viventi, lo sviluppo di personaggi orientati ai giochi di ruolo e il sistema di combattimento, ecc. Credo che chi benefici di più del nostro motore siano i nostri designer. Neturalmente è troppo presto per mostrare il nostro nuovo editor da ora, ma presto avremo la possibilità di dare altri esempi e sono sicuro che ci saranno cose molto entusiasmanti di cui parlare a proposito di come creiamo il gameplay ora.

GB: I minigiochi di The Witcher erano molto divertenti per rompere dalla storia principale. Li rivedremo in The Witcher 2? Ce ne saranno di nuovi?
CDP: The Witcher 2 avrà i minigiochi. Alcuni già conosciuti e altri che vedrete per la prima volta. Ma non voglio rovinare il divertimento così presto rivelandoli.

GB: Avete detto che il sesso non sarà più una semplice “collezione di carte” ma sarà parte integrante della storia, permettendo ai personaggi di avvicinarsi tra loro. Qualche dettaglio in più?
CDP: È più come la vita reale. Sappiamo tutti che i quindicenni parlano molto di uscire con le ragazze e fare effusioni con loro, ma tutti i ragazzotti cresciuti (uomini) sanno che non funziona necessariamente in questo modo. Tutte le donne sono diverse, hanno le loro storie, attitudini, umori, ecc. Creare un gioco per un pubblico maturo significa occuparsi di questi aspetti. Qualcuno potrebbe dire in un modo più cinematografico, ma altri potrebbero vederlo come una crescita.

GB: Il primo gioco durava circa 80 ore. E The Witcher 2?
CDP: Abbiamo deciso di eliminare le parti dove si correva semplicemente da un posto all’altro, quindi in termini di durata The Witcher 2 potrebbe essere un po’ più corto. Ma non conterrà meno quest o sfide. Il mondo del gioco sarà più grande rispetto al primo The Witcher, quindi è solo questione di stringere le parti più importanti in maniera più stretta tra loro.

The Witcher 2: Assassins of Kings - galleria immagini

GB: Il D’Jinni Adventure Editor è stato molto apprezzato dai fan di The Witcher. Avete già detto di pensare a eventuali DLC: permetterete ancora alle persone di creare le proprie avventure? Vedremo un “D’Jinni 2.0”?
CDP: Non ci sono state posizioni ufficiali finora, perché non siamo ancora pronti a rilasciare l’editor, così come coi DLC. Ma considerando gli apprezzamenti ricevuti (la nostra community è di quasi un milione di utenti) sappiamo che dovrà essere fatto – sia l’editor che i DLC.

GB: Un’ultima domanda su The Witcher: Versus. È un browser game giocato da molte persone: la versione iPhone sarà la stessa rispetto a quella che già conosciamo? Avete piani di espansione per il futuro?
CDP: La versione iPhone di The Witcher: Versus permetterà ai giocatori di usare il gioco “al volo”. Stiamo usando gli stessi server per entrambe le piattaforme che permetteranno di giocare in ogni luogo e in ogni momento con i vostri amici. Abbiamo intenzione di aggiungere funzionalità uniche per gli utenti iPhone. Come ci si potrebbe aspettare, saranno legate alle caratteristiche del telefono come il touch screen e l’accelerometro. Entrambe le versioni (browser e iPhone) saranno successivamente espanse e ottimizzate. Attualmente stiamo lavorando a un nuovo aggiornamento per la versione web che introdurra più funzioni “social” e un gran numero di nuovi contenuti. Il nostro obiettivo principale è rendere The Witcher: Versus migliore, più accessibile e maggiormente orientato ai bisogni dei giocatori di MMO.

English version

GB: First of all, thank you for accepting this interview. You have a lot of fans in Italy, do you know? 🙂
CDP: That’s fantastico! I’m impressed – guess it comes with a larger responsibility as well? I mean, there’s more people we cannot let down. 🙂

GB: You are showing a great devotion to the PC platform: for some people you maybe are just crazy, but for PC players you surely are kind of heroes. How do you feel being in this position? Your “hidden message” into the trailer has been really enjoyed by your fans. How did it come up?
CDP: As usually, things like that (the hidden message) end up being put into the movie on the very late stage of it’s making. We’re no heroes, really. The reason we still believe in PC and still put a lot of work and resource into this development is the feedback we’ve got. We already know that we’re capable of doing good RPG for PC. Will it be the same for consoles – we wish, but we’re yet to try that. That’s why we’ve started our development with the PC platform. Making other versions is the next stage – not to be discussed yet I’m afraid…

GB: There have been a lot of discussions on the Internet about strong DRM for PC games from big companies like Ubisoft and Electronic Arts. What to you think about this? Do PC games really need this kind of protection to avoid piracy? If not, what do you think can really push people to buy original games?
CDP: Here in CDP RED we’ve got no doubt that games do not need such DRM methods. I mean – we’re in no way planning to apply those. And talking about other ideas – we’ve got our own. If you put out a game that has either light DRM system or none at all, you’re definitely not helpless against pirates. I mean, you don’t have to apply passive protection methods – active acting might work better. How about free DLC for all legally registered users – would that encourage you?

GB: The first Witcher game sold 2.5mln copies in 2.5 years. How many copies of The Witcher 2 do you expect to sell in the same time lapse?
CDP: We’d definitely like to top that. I mean – no official numbers or estimations to be revealed yet, but the The Witcher 2 will be a better and bigger game, so we’re not dreaming here. It’s doable. 🙂

GB: Let’s talk about the new game and your brand new engine. You said that it removed a lot of limitations that were in the Aurora engine: is it just a matter of graphics or this will change also some gameplay parts?
CDP: I’d rather say that graphics are one important and obvious addition to what we have rewritten. Most of our work had been focused on on RPG systems actually. Dialogues, cinematics, living communities, RPG-oriented character development and the combat system that is bound with it, etc. I think, that our designers are people who benefit from the engine at most. Of course it’s too early to show our new editor right now, but soon we’ll be able to give more examples and I’m pretty sure there will be lots of exciting things to talk about regarding the way we script the gameplay now.

GB: The Witcher’s minigames were very enjoyable to break from the main storyline. Will we see them again into The Witcher 2? If so, will there be new ones?
CDP: The Witcher 2 will feature mini-games. Some of them you already know and some you’ll try for the first time. I just don’t want to spoil the fun so early.

GB: You said that sex will not be anymore a simple “card collecting” but will become a part of the story, meaning people getting close to each other. Would you please detail this aspect?
CDP: It’s more like in the real life. We all know that 15-year old boys talk so much about dating girls and making out with them, but all grown-up boys (men that is) realize that it doesn’t necessarily work that way. All women are different, and have their own unique stories, attitudes, moods, etc. Making a game for mature audience definitely calls out for more mellow look upon this aspect. Some might say, more cinematic, but others could describe it as grown-up.

GB: The first game was about 80 hours long. What about The Witcher 2?
CDP: We wanted to avoid parts that were mainly about running from place to place, so in terms of gameplay, The Witcher 2 might be slightly shorter. But it’s not going to contain less quests, or gameplay challenges. The game world will definitely be bigger than in the first game, so it’s just a matter of packing things tightly.

GB: The D’Jinni Adventure Editor has been really appreciated by The Witcher’s fans. You already told to be thinking about DLC: will you still allow people to create their personal adventures? Will we see a “D’Jinni 2.0”?
CDP: There’s no official statement so far, because we’re not ready to release the editor yet, same goes with DLC. But consider the appreciation we’ve got (our community is nearing a million users) we’re in no doubt that it should be done – both for the editor and DLC.

GB: One question about The Witcher: Versus. It is a browser game played by a lot of people: will its announced version for the iPhone be just the same as the one we already know? Do you have any plans to expand Versus in the future?
CDP: The iPhone version for The Witcher: Versus will allow players to use the game “on the go”. We are using the same game server for both platforms which will allow playing anytime and anywhere with all your friends. We also plan to add new unique features strictly for the iPhone users. As you may expect – this will be related to cool iPhone features like the touch screen or accelerometer. Both games (web verson and iPhone version) will be successively expanded and polished. Currently we are working on a new update for the web version that will introduce more social features and huge amounts of new content. Our main aim is to make The Witcher: Versus better, more accessible and even further oriented towards MMO’s players needs.

Ti potrebbe interessare
Quantum Theory: nuove immagini
Action Ps3 Screenshot

Quantum Theory: nuove immagini

Koei Tecmo e i ragazzi del Team Tachyon di Keisuke Kikuchi tornano a farci visita per mostrarci una nuova serie di scatti di gioco tratti dal loro sparatutto in terza persona Quantum Theory.Accostato più e più volte a Gears of War per l’impianto di gioco simile e per lo stile grafico (praticamente identico), Quantum Theory

Fuel in un nuovo filmato
Guida Video e Trailer

Fuel in un nuovo filmato

Fuel, il nuovo gioco di guida targato Codemasters, si presenta con un nuovo interessante filmato sugli effetti del tempo atmosferico.Fuel fa parte di quel filone tanto di moda negli ultimi tempi a cui appartengono titoli come MotorStorm, Pure e Baja: guida arcade senza compromessi in percorsi off-road.Fuel arriverà nei negozi a maggio in versione PC,

GTA IV: The Lost and Damned disponibile pure nei negozi
Action Downloads Varie

GTA IV: The Lost and Damned disponibile pure nei negozi

Stando a quanto riportato sul sito della nota catena Gamestop, i futuri contenuti scaricabili di Grand Theft Auto IV saranno disponibili non solo via Xbox LIVE ma anche in versione “pacchettizzata”.L’edizione in questione prevede una una sorta di carta prepagata al posto del classico disco, contenente un codice unico mediante il quale scaricare The Lost

Microsoft già al lavoro sulla nuova Xbox
Senza categoria

Microsoft già al lavoro sulla nuova Xbox

Ebbene si “That’s happening right now”, sta accadendo proprio adesso, o almeno così afferma Chris Lewis di Microsoft. “In questo ambiente non ti puoi riposare sugli allori (e chi può dargli torto), i consumatori non te lo permetterbbero, e gli sviluppatori di certo non lo permettono a noi”, e[…]

Gizmondo in Italia nei negozi Tim
Senza categoria

Gizmondo in Italia nei negozi Tim

Marco ci fa sapere che Gizmondo, di cui taaanto abbiamo parlato in passato sarà disponibile nei negozi Tim, a Natale. La confezione includerà anche una ricaricabile Tim, al costo complessivo di 229€. Nel caso pensiate di comprarla tenete presente che a breve è prevista una versione con schermo[…]