Crytek: "In futuro non esisteranno più le demo gratuite" (con sondaggione finale)

Crysis 2: galleria immagini

Intervenuto nuovamente ai microfoni di Develop, il presidente e fondatore di Crytek, al secolo Cevat Yerli, ha manifestato tutto il suo disappunto riguardo alla "filosofia", attualmente imperante nell'industria videoludica, che obbliga le case di sviluppo a realizzare versioni dimostrative dei propri titoli con lo scopo di pubblicarle in via del tutto gratuita sia prima che dopo la commercializzazione nei negozi:

"Quello delle demo gratuite è, per i videogiocatori, un lusso che non esiste in nessun altro tipo di industria dell'intrattenimento, come quella dei film, e che le case di sviluppo non possono permettersi ancora a lungo. Ed è proprio per questo, e perchè tale lusso si protrae da troppi anni a questa parte, che sono allo studio dei piani affinchè si giunga ad una soluzione che sia logica e di buon senso. In un futuro più o meno lontano, le demo gratuite come le conosciamo adesso non avranno più motivo di esistere."

Leggendo tra le righe delle dichiarazioni di zio Yerli, quindi, gli investimenti stratosferici che bisogna sostenere per sviluppare un videogioco moderno sono così alti che, di conseguenza, lanciarsi nella creazione di versioni dimostrative completamente gratuite è diventato un processo dannatamente lento, costoso e controproducente (può togliere energie preziose ai programmatori che, invece, potrebbero reinvestire per ottimizzare il gioco completo prima dell'uscita ufficiale).

Naturalmente tutti noi vorremmo un mondo pieno di demo gratuite (e non solo le demo!), ma le obiezioni avanzate dal presidente di Crytek hanno un fondo di verità: e voi, cosa ne pensate al riguardo? Dopo la pausa c'è un bel sondaggione che aspetta solo le vostre risposte.

Crysis 2: galleria immagini

Crysis 2: galleria immagini
Crysis 2: galleria immagini
Crysis 2: galleria immagini
Crysis 2: galleria immagini

  • shares
  • Mail
68 commenti Aggiorna
Ordina: