Final Fantasy XIV, la open beta è di nuovo un successo (ma i server non bastano)

Ancora una volta, grande successo per la open beta di Final Fantasy XIV

Final Fantasy XIV A Realm RebornVi abbiamo già parlato della open beta di Final Fantasy XIV A Realm Reborn e del successo che ha riscosso qualche tempo fa; oggi siamo contenti di comunicarvi che la situazione non è cambiata affatto: certo, parliamo comunque di una prova gratuita, ma, se il gioco non fosse realmente piaciuto, non sarebbero stati registrati questi risultati.

Ne stanno parlando tutti: l'argomento è stato oggetto di discussione non soltanto nei siti di informazione, ma anche nei forum dedicati al secondo gioco di ruolo online di Square Enix e sul Twitter di Naoki Yoshida, che ha curato lo sviluppo del titolo. La cifra non è sconvolgente in senso assoluto, ma, relativamente parlando, non possiamo che complimentarci con i risultati ottenuti da Square Enix: sono state ben 150mila le connessioni contemporanee nella giornata di ieri.

L'unico problema ha coinvolto i server: il traffico è stato così tanto elevato che la compagnia ha dovuto aggiungere tre nuovi server a quelli americani ed europei già esistenti, arrivando a un totale di cinquanta (e tutti erano stracolmi di gente). Non sappiamo se questi problemi si ripresenteranno a partire dal 27 agosto, data di uscita di Final Fantasy XIV, ma ne siamo quasi sicuri, a dire il vero. A meno che, ovviamente, Square non dovesse intervenire prima del lancio.

Un nuovo inizio per Final Fantasy XIV

Final Fantasy XIV: A Realm Reborn è il frutto di una grande rivisitazione - per non dire "stravolgimento" - della versione originaria, che ha scatenato non poche polemiche a causa della presenza di bug infiniti, gameplay e grafica poco curati: un gioco pessimo, insomma. Quella di oggi, perciò, è una vera e propria rinascita: chi di voi acquisterà FF XIV al day one?

  • shares
  • Mail