EA risponde alle polemiche sui Talebani in Medal of Honor

Medal of Honor: immagini della beta

Permettendo ai giocatori di controllare i Talebani in Medal of Honor, è facile immaginare che Electronic Arts si sia contemporaneamente preparata a subire le ire e le polemiche dei mondi dei media e della politica.

La risposta al Ministro della Difesa UK Liam Fox (che si era detto disgustato dal nuovo Medal of Honor) da parte del publisher non si è fatta attendere, per bocca del presidente di EA Games Frank Gibeau:

"Rispettiamo i punti di vista dei media, ma allo stesso tempo questi non compromettono la nostra creatività e ciò che vogliamo fare. Gli sviluppatori tengono veramente molto a ciò che stanno costruendo, e ovviamente le critiche dei media causano demoralizzazione in alcuni, ma alla fine della fiera siamo orgogliosi di ciò che stiamo facendo"

Una polemica che ricorda molto da vicino quella per gli ostaggi assassinati nel livello dell'aeroporto di Modern Warfare 2. Strategie di marketing dettate dal "non importa come, basta che se ne parli" o effettiva libertà d'espressione della creatività degli sviluppatori? A voi l'ardua sentenza, ma l'impressione è che il confine tra le due cose sia sempre meno definito.

Via | Joystiq

  • shares
  • Mail
45 commenti Aggiorna
Ordina: