"Nintendo è irrilevante come produttore hardware, ma è un tesoro mondiale per i giochi"

Avrà ragione Jason Rubin, quando parla di Nintendo come un produttore hardware "irrilevante"?

foto nintendo Le parole di Jason Rubin su Nintendo non possono che essere condivise: il co-fondatore di Naughty Dog, nonché ex boss di THQ, ha dichiarato a Game Trailers che la compagnia è un produttore hardware "irrilevante", ma che rappresenta un "tesoro mondiale" in ambito software. Più che essere d'accordo o meno, bisognerebbe iniziare a pensare con i fatti e a guardare la realtà con obiettività: Nintendo Wii U è una console che fa generazione a sé, questo è vero; il punto è che a confronto di PlayStation 4 e Xbox 360, perde completamente: pensate soltanto cosa succederebbe alle vendite, se le IP forti della compagnia fossero portate sulle piattaforme della concorrenza... qualcuno acquisterebbe mai Wii U? Abbiamo i nostri dubbi...

Jason Rubin ha elargito grandi complimenti a Nintendo rispetto al lavoro svolto in ambito "software", e ha fatto benissimo: l'utenza della Grande N - potete ben vederlo dalle classifiche settimanali sulle vendite dei videogiochi in Italia - ha dinanzi a sé giochi per hardcore gamer (prevalentemente tutte le IP forti della compagnia, come Super Mario, Zelda e così via) e giochi per casual gamer; certo, mancano giochi destinati al target che soddisfano, invece, PS3 e Xbox One, però siamo comunque dinanzi a un mix ineccepibile.

Ma Jason Rubin si è spinto oltre ai soliti discorsi generici: ha fatto anche nomi e cognomi di chi pensa abbia dato lustro alla compagnia di Mario e Luigi. Chi ha nominato? Beh, la risposta è più che scontata: Shigeru Miyamoto, designer che - almeno a suo avviso - nessuno potrebbe mai superare rispetto alla qualità dei lavori portati finora nel mercato videoludico.

Cosa ne pensate? Troppi complimenti riparatori ("irrilevante" è una parola pesantissima) o no?

  • shares
  • Mail