Solus: immagini e video d'annuncio del nuovo survival fantascientifico degli studi Teotl

Gli sviluppatori svedesi degli studi Teotl ci presentano il loro nuovo progetto spinto dall'Unreal Engine 4

Solus: galleria immagini

Dopo essersi fatti le ossa con il divertente puzzle in prima persona di The Ball, i ragazzi degli studios svedesi di Teotl annunciano Solus, un'avventura a mondo aperto sviluppata con l'Unreal Engine 4.

Il canovaccio narrativo steso dai Teotl per dare forma alla trama di Solus ci proietta in avanti nel tempo per farci indossare i panni (o meglio, la tuta pressurizzata) di un esperto astronauta del futuro sopravvissuto allo schianto della sua navicella sulla superficie di un lontano pianeta abitabile: una volta ripresosi dallo schianto, al nostro alter-ego spetterà perciò il compito di avviare l'esplorazione del corpo celeste nella speranza, così facendo, di raccogliere i materiali e gli oggetti necessari alla costruzione di un riparo e di un rudimentale transponder per comunicare la propria posizione ai suoi superiori.


Nello spietato e misterioso universo videoludico di Solus, il nemico principale non avrà le fattezze di qualche bizzarra creatura aliena ma assumerà i contorni altrettanto indefiniti dei pericoli e delle insidie "naturali" degli scenari e delle ambientazioni che saremo chiamati ad esplorare: tra pioggie di meteoriti, eruzioni vulcaniche, carestie improvvise e onde di marea alte quanto un grattacielo, l'intrepido viaggiatore delle stelle che avremo la fortuna di guidare dovrà cavarsela da solo. Il titolo, oltretutto, vanterà il supporto nativo ad Oculus Rift e la disponibilità al lancio di un poliedrico editor impiegabile per ampliare ulteriormente il mondo di gioco grazie alle espansioni gratuite sfornate dai modder e dagli utenti più creativi.

Se il progetto di Solus non dovesse subire battute d'arresto nei prossimi mesi, l'uscita della nuova creatura sandbox targata Teotl dovrebbe avvenire tra la fine del 2014 e l'inizio del 2015 in esclusiva su PC.

  • shares
  • Mail