Peter Moore: FIFA diventerà una piattaforma online in costante evoluzione


Il futuro di FIFA prevede il solo formato digital-delivery, senza più versioni pacchettizzate e con una formula che prevede un prodotto base in costante evoluzione. A dirlo sulle pagine di MCV è Peter Moore, boss di EA Sports.

«Il calcio per la maggior parte di noi è una vera e propria costante. Quest'anno abbiamo avuto solo 15 giorni senza calcio. E persino allora stavamo pensando al calcio e leggendo di calcio. Questo è lo spazio che il calcio occupa nelle nostre vite, e questo è il modo in cui ci relazioniamo ad esso»

«Personalmente credo che ci saranno ancora dischi fra cinque anni. Ma in generale, certamente, arriverà un tempo in cui FIFA sarà meno un disco che aspetterete a fine settembre, e più qualcosa che forniremo costantemente 365 giorni all'anno. Entro pochi anni mi aspetto di avere meno staff dedicato allo sviluppo e almeno altrettanto staff, se non di più, che segue le operazioni online»

«Dobbiamo fornire quel mondo costante, forse qualche volta aiutandoci con dischi fisici, forse sui social network, nella "cloud" o quel che sia. Questa è la visione del team: indipendentemente a cosa l'utente stia utilizzando ci dev'essere un'esperienza FIFA disponibile, con tutto che si collega insieme, che alza il livello e identifica il vostro status. L'interazione che state cominciando a vedere adesso fra FIFA 11 e FIFA Superstars (il gioco FIFA su Facebook, NdR) sono piccoli passi verso la persistenza e la presenza di un completo "ecosistema FIFA"»

Che ne pensate di questa visione futura?

  • shares
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina: