PES 2015 sviluppato a metà tra Giappone e Inghilterra

Due diversi team al lavoro su PES 2015: a quello storico con base in Giappone, si affianca quello inglese.

Ne sentiamo parlare ormai da anni, ma nel frattempo la serie FIFA si è ormai posta come riferimento nel proprio genere, ai danni di un PES perennemente alla ricerca di sé stesso. Se infatti la simulazione di EA Sports ha fatto passi da gigante, per quella Konami ogni edizione sembra essere il ritorno agli antichi fasti, salvo poi vedere sì qualche miglioramento, ma non tale da restituirle lo scettro.

Secondo Shinji Hirano, boss di Konami Europe, con PES 2015 potrebbe essere davvero la volta buona, grazie alla collaborazione tra due team: quello con base in Giappone, storicamente al lavoro sulla serie, e quello neonato nel Regno Unito, grazie al quale incontrare con maggiore attenzione le esigenze del pubblico occidentale.

Confermato l'uso del Fox Engine, mentre PEs 2015 dovrebbe arrivare anche sulle console di nuova generazione. Ecco le parole di Hirano:

"Non posso dire alcune cose su PES 2015, ma siamo pronti a tornare. Non posso dare dettagli su quello che esattamente stiamo facendo presso lo studio in UK, ma stanno lavorando al nuovo progetto guardando ai bisogni delle persone europee. Riguarda la globalizzazione del franchise, quindi non è solo sviluppato da persone giapponesi.

Sappiamo cosa c'è stato di sbagliato in PES, ci stiamo lavorando. La nuova versione è completamente diversa. Il 2014 è stato un anno di transizione per il franchise, per cui aspettatevi grandi cose."

Non ci resta, appunto, che aspettare.

Via | MCV

  • shares
  • Mail