Corea Del Sud, dispositivi Kinect a guardia del confine con la Corea Del Nord

I dettagli, per ovvi motivi di sicurezza, non sono stati resi noti, ma la mente dietro questa curiosa applicazione del Kinect è lo sviluppatore sudcoreano Jae Kwan Ko.

Il confine tra le due Coree è forse uno dei più militarizzati e controllati del Mondo e dallo scorso agosto ed aiutare nelle severe operazioni di monitoraggio, strano ma vero, c’è anche un sistema di sicurezza basato sul Kinect di Microsoft.

I dettagli, per ovvi motivi di sicurezza, non sono stati resi noti, ma la mente dietro questa curiosa applicazione del Kinect è lo sviluppatore sudcoreano Jae Kwan Ko, che si è occupato di realizzare questo sistema per monitorare le aree demilitarizzate coreane basato proprio sul Kinect, cominciato ad applicare nell’agosto scorso.

Questo sistema, lo scrive il quotidiano locale Hankooki è in grado di identificare gli oggetti in movimento che passano nell’area DMZ e di distinguere gli animali dagli umani. Nel caso in cui venga identificato un essere umano, un allarme mette in stato d’allerta la pattuglia più vicina.

Non avrei mai immaginato che un sistema di gioco potesse lavorare per la sicurezza nazionale.

.

Parola dello sviluppatore Jae Kwan Ko, che ha confermato come in futuro il sistema basato sul Kinect sarà in grado di identificare fonti di calore e determinare il battito cardiaco.

Via | Kotaku

  • shares
  • Mail