Project Zero: la saga horror di Tecmo Koei rinasce su Wii U

Nintendo e Tecmo Koei annunciano la collaborazione che li porterà a riprendere l'epopea survival horror di Fatal Frame-Project Zero

Attraverso le pagine di Famitsu, i rappresentanti di Nintendo e Tecmo Koei hanno annunciato l'inizio di un proficuo rapporto di collaborazione volto a riportare in auge la saga horror di Fatal Frame (conosciuta in occidente come Project Zero) attraverso un titolo da sviluppare in esclusiva per Wii U con la collaborazione dei ragazzi di Kadokawa Games.

Stando alle dichiarazioni rilasciate per l'occasione dagli uomini della storica casa di Ninja Gaiden, il sodalizio con la grande N permetterà alla serie di compiere un vero e proprio balzo evolutivo grazie alla capacità del GamePad di Wii U di "assorbire" in modo pressoché totale le dinamiche di gameplay basate sull'impiego della Camera Obscura e delle molteplici funzioni della misteriosa macchina fotografica utilizzata dagli sfortunati protagonisti dell'epopea jappo-dark di Fatal Frame.

Fatal Frame Project Zero

Così come abbiamo avuto modo di sperimentare giocando a ZombiU, lo schermo sensibile al tocco del GamePad dovrebbe offrire agli utenti di questo nuovo capitolo di Project Zero un'esperienza al cardiopalma con un ritmo incalzante e una grande rapidità di esecuzione degli "scatti di precisione" e dei movimenti necessari per immortalare in foto i fantasmi prima che questi ultimi riescano ad assalirci.

Il rapporto di collaborazione tra Nintendo e Tecmo Koei, però, è appena iniziato e ci vorranno diversi mesi prima di poter capire quale direzione prenderà il progetto di questo nuovo Project Zero e quanta innovazione verrà profusa dai Kadokawa Games nell'erigere l'impianto di gioco di un titolo che, lo ricordiamo, sarà proposto solo ed esclusivamente su Wii U.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: