Grave: l'horror surrealista di Tristan Moore vince la sfida di Kickstarter

I fondi raccolti dai baker di Kickstarter consentono al team Broken Window di realizzare il loro atipico survival horror ispirato alle opere di Salvador Dali

La campagna di raccolta fondi avviata il mese scorso su Kickstarter da Tristan Moore per dare vita al progetto di Grave si è appena conclusa e, grazie alla copertura mediatica garantitagli da alcuni dei più importanti siti videoludici internazionali, è stata un successo: i 37.000 dollari racimolati dall'esperto designer americano serviranno a coprire le spese di gestione e gli stipendi di coloro che hanno deciso di seguirlo nel team indipendente di Broken Window per dare vita a questo atipico survival horror in prima persona.

La bizzarra dimensione in cui verremo catapultati per fronteggiare orde di zombie famelici assumerà la forma di un deserto post-apocalittico costellato di palazzi in rovina e di statue polimorfe ispirate alle opere surrealiste di Salvador Dali.

Grave: galleria immagini

Guidato dal genio dell'eclettico pittore, scultore, scrittore, cineasta e sceneggiatore spagnolo, il gruppo di lavoro di Moore proverà a soddisfare le esigenze degli appassionati del genere con un impianto di gioco votato alla sopravvivenza, un comparto tecnico impreziosito da un sistema a generazione randomica delle ambientazioni e una grande varietà di nemici da affrontare, così come possiamo intuire ammirando le immagini, gli artwork e le scene di gameplay che trovate a inizio articolo e nella galleria a seguire.

Grazie al successo della campagna di raccolta fondi conclusasi da poco su Kickstarter, i ragazzi di Broken Window contano di commercializzare Grave nei primi mesi del 2015 su PC, Mac OS, Linux, Xbox One e, forse, su PlayStation 4.

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.

  • shares
  • Mail