Xbox One in Cina, day one da ricordare: 100mila unità vendute per la console

Xbox One arriva in Cina e fa boom di preordini: 100mila unità solo al day one. Un bel risultato, no?

Xbox One arriverà anche in Cina: la notizia è di maggio 2014 e non faceva pensare a un successo eclatante nel mercato orientale. Oggi, invece, sappiamo che Microsoft è riuscita a vendere un bel po' di unità nel mercato orientale: già dal day one, infatti, le vendite hanno toccato le 100mila unità, stando a quanto ha riportato il forum cinese A9VG e tutto il resto della stampa internazionale.

Cifre ottime, insomma, soprattutto se le paragonate a quelle fatte registrare da Xbox One in Giappone e in Russia: nel primo caso, infatti, sono state un vero e proprio disastro, tanto da farsi ricordare come il peggior lancio nella storia di Microsoft (e non solo); nel secondo caso, non sono state deludenti ma neanche soddisfacenti (in Russia, però, il discorso è molto complesso, perché Microsoft si scontra non solo con i classici competitor ma anche con giochi mobile e Personal Computer).

Quali problemi per Microsoft in Cina?


Xbox One: galleria immagini

Il buon lancio di Xbox One in Cina non deve farvi pensare che la console non avrà problemi nel territorio, soprattutto a livello software:  a rischio, almeno a nostro avviso, sono tutti gli sparatutto e buona parte degli action; e non escluderemmo neanche giochi come inFAMOUS Second Son dalla lista: i limiti di pubblicazione, infatti, sono davvero alti e la nostra ipotesi è che saranno sviluppati contenuti appositi per la console. Microsoft, comunque, può dirsi soddisfatta, e, a dire il vero, lo sembrava già quando si diffuse la notizia dell'accordo su tutti i media nazionali e internazionali.

Approfondisci: cinque cose che in Cina non puoi fare

A parlare dell'accordo era stato, tra gli altri, Corriere.it, che descriveva la situazione in modo molto chiaro:

"Quella di Microsoft sarà la prima console ad approfittare del disgelo cinese in materia di videogiochi: a gennaio, infatti, il governo aveva annunciato la decisione di aprirsi ai big internazionali del settore. [...] Dietro all’annuncio di Redmond ci sono comunque due anni di negoziazioni con autorità e aziende locali. Per il lancio della Xbox One Microsoft ha infatti dovuto avviare una partnership con BesTv, una filiale del gruppo Shanghai Media: insieme le due società hanno creato E-Home Entertainment, azienda da 57 milioni di euro che si occuperà della distribuzione delle console in Cina".

"Molto interesse verso Xbox One"


L'uscita di Xbox One a settembre - lo ricordiamo - aveva fatto discutere non pochi analisti; quelli di American McGee, per esempio, avevano fatto intendere di non essere convinti del successo della console nei territori cinesi: dichiarazione che non aveva dato per niente fastidio a Microsoft, se considerate che Phil Spencer aveva subito scritto su Twitter che vi fosse

"molto interesse verso la console e verso come gli studi cinesi possano ora raggiungere i giocatori di tutto il mondo".

Xbox One in Cina

, insomma, ha avuto il successo sperato: staremo a vedere, soprattutto con gli ultimi avvicendamenti politici, cosa succederà in futuro.

Via | Twitter | Corriere.it | Neowin

  • shares
  • Mail