Tomodachi Life, niente relazioni omosessuali: la polemica infiamma e Nintendo si scusa con gli utenti

Nintendo si è ufficialmente scusata con gli utenti e ha promesso che in futuro i titoli della serie Tomodachi saranno più inclusivi.

Negli ultimi giorni Nintendo è finita al centro di una polemica che solo oggi sembra cominciare a placarsi. Tutto nasce da Tomodachi Life, il simulatore di vita basato sulle relazioni tra i Mii e che si appresta ad approdare in occidente, Europa e Nord America, tra poche settimane. Tra le tante relazioni che i Mii possono instaurare, mancano quelle tra persone dello stesso sesso, un argomento ancora delicato in Giappone, ma ampiamente sdoganato in parte dell’Occidente.

Se le interazioni tra i piccoli Mii devono ricalcare quelle della vita reale, perchè escludere categoricamente la possibilità di iniziare una relazione omosessuale? Se lo sono chiesti in tanti e, complice il lancio ormai prossimo in Nord American, si è deciso di andare direttamente a chiedere spiegazioni alla fonte, tramite social network e non solo.

La risposta di Nintendo, però, non è piaciuta - “Tomodachi Life è stato creato per essere un gioco bizzarro e particolare, non volevamo fornire un commento sociale” - e a quel punto è esplosa la campagna MiiQuality, proprio per chiedere all’azienda di tornare sui suoi passi e non adottare alcuna discriminazione.

Tutte le notizie sui matrimoni gay su Queerblog
miiquality

E’ scoppiato il caso e Nintendo, nelle ultime ore, ha dimostrato tutta la sensibilità che veniva chiesta:

Ci scusiamo per aver deluso molte persone evitando di includere relazioni tra Mii dello stesso sesso in Tomodachi Life. Sfortunatamente non è possibile cambiare il design del gioco, un cambiamento così sostanziale non può essere apportato con una semplice patch.


Di fatto non si può fare nulla, Tomodachi Life verrà distribuito in occidente nella stessa versione disponibile da tempo in Giappone, ma l’azienda ha promesso che in futuro i prossimi titoli della serie Tomodachi saranno più inclusivi.

Chissà se questo basterà a placare gli animi dei tanti utenti e della associazioni che difendono i diritti della comunità GLBT. Una cosa è certa: Tomodachi Life ha avuto una visibilità che altrimenti non avrebbe avuto. Vedremo se questo giocherà a favore di Nintendo o meno.

Tomodachi Life: immagini e video di gioco dall'ultimo Nintendo Direct

Tomodachi Life, disponibile in Giappone da un paio di mesi, arriverà anche in Italia per Nintendo 3DS a partire dal 6 giugno prossimo.

Via | WSJ

    Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita.
  • shares
  • Mail