Il mercato videoludico statunitense è in flessione: -2% rispetto al 2009


La società di ricerca Newzoo ha pubblicato dati sulle vendite di videogiochi negli Stati Uniti per tutto l'arco del 2010, constatando un sensibile calo del 2% rispetto all'anno precedente. Se la cifra totale dei soldi spesi in videogiochi può ancora sembrare altisonante (24,7 miliardi di dollari), la flessione denuncia per forza di cose una certa crisi.

A perdere sono soprattutto i giochi pacchettizzati per PC e console, che crollano rispettivamente del 29% e del 19%. A tenere a galla la barca ci pensano però le vendite per digital delivery e gli introiti dovuti agli MMO e alle microtransazioni, molto aumentati rispetto al 2009.

In questo grafico riassuntivo (creato dall'utente Flickr AmaGill) potete farvi un'idea generale del fenomeno.

via | Gamasutra

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: