Nintendo 3DS: attenzione agli occhi dei bambini

Nintendo 3DS: attenzione agli occhi dei bambini

Può convincere oppure no, fatto sta che il 3D è diventato sempre più un argomento scottante anche nel mercato videoludico, soprattutto negli ultimi mesi con l'avvicinarsi della data d'uscita di Nintendo 3DS, nuova versione della console portatile della grande N che avrà per l'appunto come principale nuova attrazione la presenza di immagini rappresentate in 3D.

La stessa Nintendo ha però messo in guardia nei confronti dell'uso di 3DS da parte dei bambini, in particolare quelli minori di 6 anni:

"La vista dei bambini al di sotto dei 6 anni è indicata essere ancora nella fase di sviluppo. I contenuti 3D forniscono immagini con diverse angolature da destra e sinistra, che hanno un potenziale impatto sulla crescita della vista dei bambini"

In realtà però, il 3D è già notoriamente una possibile fonte di malori, basti pensare al considerevole numero di persone che afferma di essere spesso colto da mal di testa dopo aver visto un film con tale tecnologia, o anche di peggio come la stessa Sony ha ammesso in passato, raccomandando pause regolari nel guardare video 3D o nel giocare a giochi 3D.

Tornando a quanto affermato da Nintendo, l'oftamologo Michael Ehrenhaus del New York Cornea Consultants ha in realtà dichiarato ai microfoni di Foxnews che è difficile stabilire se l'immagine 3D possa realmente rovinare lo sviluppo della vista, per cui Sony e Nintendo potrebbero semplicemente essere preoccupati troppo per un qualcosa che non conoscono ancora molto bene. Un qualcosa tutto ancora da dimostrare e un possibile nuovo mito insomma, come tanti di questo tipo che negli anni si sono susseguiti in relazione a TV e videogiochi. Ricordiamo infine che Nintendo 3DS arriverà in Europa nel marzo del 2011.

  • shares
  • Mail
12 commenti Aggiorna
Ordina: