DOOM, nuovi dettagli dal QuakeCon 2014

Ecco cosa è emerso ieri nel corso della conferenza dedicata al nuovo Doom in occasione del QuakeCon 2014.

Come promesso, questa edizione del QuakeCon ha visto tra i grandi protagonisti l’attesissimo Doom, quarto capitolo della popolare saga di id Software, già svelato al recente E3 di Los Angeles con un primo e intrigante teaser trailer.

Ieri, in apertura dell’edizione 2014 del QuakeCon, il produttore esecutivo Marty Stratton ha snocciolato qualche dettaglio in più su questo quarto capitolo, che si chiamerà semplicemente Doom, in una conferenza realizzata soltanto per le persone presenti in loco, senza livestream o possibilità per gli utenti da casa di seguire l’evento.

Leggi anche: DOOM all'E3 2014 col teaser trailer

Si tratterà di un ritorno alle origini, come il titolo lascia intuire, quindi preparatevi a dimenticare quanto accaduto in Doom 3 e nei precedenti capitoli della serie. Ecco quanto emerso ieri:


  • Doom inizia all’esterno di una enorme struttura di ricerca sulla superficie di Marte;

  • ci sarà molto spazio ai combattimenti corpo a corpo e agli scontri veloci;

  • i giocatori saranno in grado di portarsi dietro un grande arsenale;

  • sarà un gioco estremamente violento: nelle immagini mostrare ieri al QuakeCon si è visto il giocatore strappare un braccio a una guardia al fine di poter utilizzare uno scanner biometrico;

  • Doom è realizzato col motore idTech 6 e supporterà una risoluzione a 1080p e 60 frame al secondo;

  • sarà possibile stordire i nemici e fracassar loro la testa a calci;

  • i barili potranno esser fatti esplodere;

  • la salute, almeno sulla base dei video mostrati ieri, non si rigenererà in automatico;

  • enorme varietà di nemici, conferma anche dallo stesso Stratton;

Approfondisci: Doom 4 “ha ancora tutto da dimostrare”, parola di Bethesda

Doom non ha ancora una data di uscita, ma nel corso della conferenza di ieri è stato confermato che una versione beta sarà resa disponibile per Xbox One, PlayStation 4 e PC, anche se non è stato fatto alcun cenno al periodo in cui questo avverrà.

Per il momento dobbiamo accontentarci di questi primi dettagli, ma state pur certi che nel corso dei prossimi giorni, settimane al massimo, i video mostrati ieri saranno pubblicati sui canali ufficiali. Non mancheremo di aggiornarvi non appena ci saranno novità.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: