Blizzard cancella Titan, il successore di World of Warcraft mai annunciato

Mike Morhaime di Blizzard dice definitivamente addio a Project Titan, MMORPG mai annunciato.

blizzard

Ufficialmente, su Project Titan finora non c'era come si suol dire un fico secco. Eppure, l'attenzione per il presunto nuovo MMORPG di Blizzard, successore di World of Warcraft nella nuova generazione videoludica, è rimasta alta per mesi e mesi fino all'epilogo di oggi.

A distanza di anni dalla prima volta in cui si è parlato di Titan, il CEO di Blizzard Mike Morhaime ha annunciato che il progetto è cancellato:

"Non direi di no a fare un MMO di nuovo. Ma non posso dirlo adesso, non è il modo in cui vogliamo spendere il nostro tempo. [...] Non abbiamo trovato il divertimento... non abbiamo trovato la passione. Abbiamo parlato su come riportarlo in un periodo di rivalutazione e, in realtà, quello che abbiamo rivalutato è stato se fosse il gioco che veramente volevamo fare. La risposta è no."

L'ultima volta in cui si era avuta qualche traccia di Titan risaliva del resto a diversi mesi fa, quando il progetto fu bloccato per tornare alla fase iniziale ed essere riscritto: secondo le voci circolate su Internet, avrebbe dovuto trattarsi di un titolo con ambientazione sci-fi, talvolta accostato anche a StarCraft.

Su Polygon è disponibile l'intera intervista a Mike Morhaime, per il quale dunque insieme a Blizzard si profila all'orizzonte il "solo" trio composto da World of Warcraft: Warlords of Draenor, Heroes of the Storm e StarCraft II: Legacy of the Void.

  • shares
  • Mail