The Elder Scrolls V: Skyrim - nuove informazioni sul sistema di "perk"

The Elder Scrolls V: Skyrim - galleria immagini

Chiudendo il mese di esclusiva sulle notizie riguardanti il prossimo capitolo della saga di The Elder Scrolls, i colleghi di Game Informer hanno chiesto al direttore e produttore esecutivo di Bethesda Todd Howard di darci ulteriori informazioni sul misconosciuto sistema di "perk" che verrà implementato nelle meccaniche di gioco di Skyrim.

Stando al buon Howard, i perk (le cosiddette "abilità secondarie") non saranno legati direttamente al personaggio (come in Fallout 3 e New Vegas) ma alle skill principali e persino alle singole armi: le mazze, le spade, gli scettri incantati e qualsiasi altro oggetto utilizzabile in battaglia sia in fase d'attacco che di difesa possiederà una serie di alloggiamenti strutturati ad albero in cui poter letteralmente "incastonare" i vari perk appresi nel corso dell'avventura o conseguiti al passaggio di livello. Di queste abilità secondarie, per giunta, moltre saranno "modulari", nel senso che avranno esse stesse una struttura a livelli (in questo caso, l'esempio di Fallout 3 è calzante). Tutto ciò, stando agli sviluppatori, dovrebbe spingere gli utenti a cercare di specializzarsi nell'utilizzo di singole tipologie di armi e di abilità per personalizzare al massimo l'esperienza di gioco e garantirgli un approccio unico alle varie missioni (con tutte le conseguenze sulla rigiocabilità che potete facilmente intuire).

L'uscita di The Elder Scrolls V: Skyrim è prevista per l'11 novembre su PC, PlayStation 3 e Xbox 360.

The Elder Scrolls V: Skyrim - galleria immagini

The Elder Scrolls V: Skyrim - galleria immagini
The Elder Scrolls V: Skyrim - galleria immagini
The Elder Scrolls V: Skyrim - galleria immagini
The Elder Scrolls V: Skyrim - galleria immagini

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: