Xbox One va male in Giappone: si dimette il boss locale

Takashi Sensui non è più a capo di Xbox in Giappone: le vendite deludenti di Xbox One mietono la prima vittima.

JAPAN-US-GAMES-XBOX

Xbox One, in Giappone, non va granché bene: nella casa di Sony, la console di Microsoft è riuscita infatti a vendere appena 39.000 unità dal lancio, 24.000 delle quali nel corso dei suoi primi giorni di vita.

Confrontato con i 322.000 pezzi piazzati da PlayStation 4 al suo debutto sul mercato giapponese, il numero è naturalmente preoccupante per l'azienda di Redmond, all'interno della quale si muove ora qualcosa: secondo Famitsu, il boss della divisione Xbox giapponese Takashi Sensui avrebbe rinunciato alla sua carica, proprio a causa delle vendite deludenti di Xbox One sul suolo nipponico.

Secondo quanto riportato, Sensui continuerà comunque a lavorare all'interno di Microsoft, per cui non si tratta di dimissioni totali: la sua carriera all'interno dell'azienda è iniziata nel 2002, mentre era dal 2006 che ricopriva il ruolo di guida per la divisione Xbox locale. Il nuovo nome per la sua successione sarebbe quello di Yoshinami Takahasi, uno dei manager di Xbox in Giappone.

Basterà questo avvicendamento per risollevare le sorti di Xbox One da quelle parti? La situazione in realtà sembra piuttosto difficile, per cui non è escluso che Microsoft possa avere altre mosse in mente.

Via | Engadget.com

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail