Xbox One, il taglio di prezzo negli USA diventa definitivo

Xbox One continuerà a costare 349 dollari negli Stati Uniti.

Il taglio di prezzo di 50 dollari per Xbox One non si fermerà al periodo natalizio, come inizialmente annunciato da Microsoft: è stato infatti Phil Spencer in persona ad annunciare che il costo di 349 dollari per la console tornerà in vigore a partire da oggi 16 gennaio, per un periodo non specificato che a questo punto potrebbe renderlo permanente.

La decisione arriva in seguito all'ottimo riscontro ottenuto da Xbox One nel periodo immediatamente precedente al Natale, con la console dell'azienda di Redmond in grado di battere due volte di fila PlayStation 4 nelle vendite sul mercato americano.

Buoni motivi per sorridere anche in casa Microsoft dunque, dove arriva un riscontro riguardante il ciclo di vita di Xbox 360: la vendita media settimanale di unità per Xbox One avrebbe infatti superato quella della sorella maggiore di una quantità che va oltre il 50%.

Resta da vedere ovviamente se questa decisione riguardante i soli Stati Uniti andrà a interessare anche gli altri mercati, compreso il nostro, visto che come dicevamo il taglio di prezzo potrebbe essere ormai definitivo: chiarimenti in merito arriveranno molto probabilmente da Microsoft a breve, per cui come si suol dire restate sintonizzati se siete interessati all'acquisto di Xbox One.

phil spencer microsoft

Via | Eurogamer.net

  • shares
  • Mail