PS3 Jailbreak: il firmware 3.60 è già caduto?

Mentre Sony e GeoHot si accapigliano in tribunale (anche con serie implicazioni legate alla privacy), l'azienda nipponica ha motivi per gioire anche grazie alla pubblicazione recente del firmware 3.60 di PlayStation 3, col quale oltre all'archiviazione online dei salvataggi sono state introdotte anche alcune funzionalità di sicurezza per porre un freno a PS3 Jailbreak, o modifica PS3 che dir si voglia. Il firmware 3.60 è infatti stato definito sicuro dallo stesso hacker che creò il primo custom firmware.

Ma di sicuro con la S maiuscola, si sa, non c'è praticamente nulla: la testimonianza è questo video realizzato da ThatBoringHacker, poi rimosso da lui stesso per paura di eventuali azioni di Sony ma ripostato da hackinblack. Al suo interno l'inconfutabile prova che il jailbreak è stato già correttamente eseguito (anche se attualmente ancora in fase di testing) su una PS3 con il firmware 3.60 installato: la sicurezza proviene proprio dalla presenza dell'opzione per archiviare i salvataggi online, presente come dicevamo solo nell'ultimissima versione del software di sistema pubblicato da Sony.

Come Apple e il suo iOS, potremmo dire "fatto il software, trovato l'inganno". Proverà Sony a fermare anche ThatBoringHacker con la stessa aggressività mostrata nei confronti di GeoHot? Chissà. Qualcosa mi dice che non dovremo aspettare poi molto per saperlo.

Via | Geek.com

  • shares
  • Mail
64 commenti Aggiorna
Ordina: