Just Cause 3 in nuove, esplosive immagini dal PAX East 2015

Il funambolico eroe del nuovo sparatutto a mondo aperto di Square Enix e Avalanche Studios si mette in mostra al PAX East di Boston

Dopo aver concesso ai colleghi di Game Informer l'esclusiva mediatica sulle prime immagini e scene di gioco di Mad Max, gli sviluppatori svedesi di Avalanche fanno tappa a Boston per presenziare al PAX East 2015 con lo scopo di mostrarci degli screenshot inediti di Just Cause 3, l'altro grande progetto a mondo aperto a cui stanno lavorando in collaborazione con Square Enix (diversamente dallo stesso Mad Max che batterà bandiera Warner Bros. Interactive Entertainment).

Il nuovo capitolo di questa funambolica serie free roaming ci catapulterà tra le isole della fittizia nazione insulare di Medici, un paradiso al centro del Mediterraneo stretto nella morsa dell'esercito guidato dal malevolo Generale Di Ravello. Il protagonista dell'avventura continuerà ad essere l'agente speciale Rico Rodriguez, che per l'occasione saprà sfoggiare un armamentario di prim'ordine comprendente una tuta alare, tantissimi esplosivi e una versione aggiornata del caro, veccio rampino retrattile.

Ecco le ultime immagini di gioco di Just Cause 3 mostrateci dagli Avalanche Studios durante il PAX East 2015

Just Cause 3: galleria immagini

Le immagini proposteci quest'oggi dagli Avalanche Studios (alcune già viste nelle scansioni di Game Informer a fine 2014, altre completamente inedite) pongono l'accento sull'evoluzione dell'engine grafico e sui miglioramenti apportati al motore fisico e agli effetti particellari utilizzati per rappresentare a schermo le tremende esplosioni che accompagneranno le folli gesta compiute da quello scavezzacollo di Rico.

L'uscita di Just Cause 3 dovrebbe avvenire alla fine di quest'anno su PC, PlayStation 4 e Xbox One: per scoprire la data di lancio ufficiale di questo atteso action sandbox, con ogni probabilità, bisognerà attendere sino all'E3 2015, previsto tra il 14 e il 16 giugno di quest'anno.

Approfondisci - Just Cause 3: la mappa supererà i 640 chilometri quadrati

  • shares
  • Mail