Skyrim, Bethesda rimuove tutti i mod a pagamento: rimborsi per tutti gli utenti

Bethesda, a sorpresa, ha deciso di fare un passo indietro e rimuovere la possibilità di vendere mod nello Steam Workshop. Ecco quali sono le conseguenze.

skyrim-creationkit-steamworkshop-forblog mod

Dopo aver discusso con Valve e aver ascoltato la nostra comunità, abbiamo rimosso i mod a pagamento dallo Steam Workshop. Anche se avevamo le migliori intenzioni, il feedback è stato chiaro, questa non è una funzionalità che volete. Il vostro supporto significa tutto per noi e vi abbiamo ascoltato.

Con queste parole, a sorpresa, Bethesda Softworks ha annunciato la rimozione con effetto immediato di tutti i mod di Skyrim a pagamento, eliminando anche la possibilità di inserirne di nuovi.

Nello stesso post l’azienda ha spiegato esaustivamente perchè, in passato, aveva deciso di permettere i mod a pagamento e perchè aveva riservato ai creatori soltanto il 25% degli incassi.

Crediamo che la maggior parte delle mod debba essere gratuita. Crediamo anche che la nostra comunità voglia ricompensare i migliori creatori di mod e che questi debbano essere ricompensati. Crediamo che i migliori debbano essere pagati per il loro lavoro e trattati come gli sviluppatori che sono. Ma, ancora, non crediamo che spetti a noi decidere chi siano questi creatori o cosa abbiano creato.

Bethesda ha proseguito spiegando che non spetta all’azienda stabilire quando i creatori di mod debbano chiedere agli utenti e che in alcuni casi dovrebbero essere gli utenti a dare un valore alle varie mod tramite delle donazioni volontarie. Il problema notato da Bethesda, però, è chiaro:

Eppure in appena un giorno un famoso sviluppatore di mod ha guadagnato dal workshop di Skyrim più di quanto ottenuto negli ultimi anni chiedendo donazioni.

Detto questo, l’azienda ha deciso di fare un passo indietro:

Aprire un mercato come questo fa sorgere molti problemi. Sono i problemi che ogni sviluppatore di software si trova ad affrontare - supporto, furto etc. - e le soluzioni sono le stesse. Valve ha fatto un grande lavoro nel segnalarci le problematiche, ma ce ne saranno di nuove.

Da qui la decisone, destinata a scatenare un putiferio nella comunità di Skyrim: via tutte le mod a pagamento e rimborso completo per tutti gli utenti che in questi giorni hanno approfittato della novità e li avevano acquistati.

The Elder Scrolls Online 08-04-2014

  • shares
  • Mail