God Hand: qualcuno in Capcom vuole un seguito


God Hand rientra certamente tra le fila dei progetti "strani". Uscito su PlayStation 2 nel 2006, ci mise poco a divenire uno di quei titoli considerati cult dall'intera comunità di videogiocatori. Tuttavia, sta qui l'anomalia: la maggior parte delle recensioni dell'epoca furono fredde, e le vendite si attestarono su cifre decisamente basse. Ciò non ha impedito, però, che la richiesta di un seguito fosse udita fino in Capcom. Oggi Motohide Eshiro risponde.

Personalmente, ritengo di essere abbastanza un fan di God Hand. Pensavo che avesse un gameplay molto dinamico, focalizzato sulla schivata e il movimento piuttosto che sulla parata. Era davvero divertente e originale, e sarebbe eccezionale se diventasse una serie.

[...] Ancora una volta, tutto si restringe alla domanda - quante persone lo vogliono, quali idee potrebbero essere talmente originali da giustificare un ritorno su questo marchio, senza contare che dovremmo disporre di un piano che vada incontro alle esigenze dei videogiocatori e del mercato al tempo stesso. Ma ancora una volta, dipende davvero dall'appetito per questo gioco.

Date uno sguardo all'indirizzo email di Capcom e mandateci alcune lettere, dopodiché vediamo che succede. E' molto più semplice spingere un'idea attraverso la dirigenza quando sembra che il supporto per quel progetto non manchi!

Come per Yoshinori Ono nel caso di Darkstalkers 4, quindi, anche Eshiro consiglia di inviare una caterva di mail per amore di ottenere questo seguito. Qualora l'idea vi allettasse, quindi, unitevi ed intasate la casella di posta della compagnia nipponica. Il titolo della mail? Vogliamo God Hand 2... e poi pure il 3!

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: