Sony: 170 milioni di dollari persi per il sabotaggio del PlayStation Network

PlayStation Network offline per manutenzione stasera
Sony ha stimato in 170 milioni di dollari l'ammontare dei danni subiti durante il forzato periodo di manutenzione del PlayStation Network, reso obbligatorio dal famigerato attacco hacker nel quale sono stati trafugati dati personali di milioni di utenti.

Il colosso giapponese rende noto che questa perdita non andrà ad influire negativamente sul budget per lo sviluppo di nuovi giochi, poiché i profitti di questo anno fiscale per la divisione videoludica hanno superato i 435 milioni di dollari (sebbene l'intera azienda abbia un enorme negativo di ben 3,14 miliardi di dollari).

«È un costo che dovremo coprire, spiega dalle pagine di GamesIndustry Andrew House, presidente di SCEE. «E credo che, ironicamente, allo stesso tempo stiamo parlando di profitti molto forti per la nostra divisione».

Un clamoroso esempio di "vedere il bicchiere mezzo pieno".

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: