Microsoft: "l'attacco al PlayStation Network ha danneggiato anche noi"


L'attacco hacker che ha tenuto offline il PlayStation Network per un mese è stato un danno anche per Microsoft e tutta l'industria videoludica in genere. A dirlo dalle pagine di IGN è Phil Spencer, vice presidente di Microsoft Games Studios.

«È una situazione schifosa. Che che hanno fatto gli hacker è contro la legge, danneggia i consumatori, e non aiuta nessuno di noi nell'industria. C redo che Sony direbbe che sono sul mercato per creare prodotti di intrattenimento e giochi per tutti. La gente vuole essere sicura che le proprie informazioni online siano sicure»

E ha continuato:

«Mi è stato domandato se la situazione ha aiutato Xbox Live. E no, non ha aiutato nessuno. Avere consumatori che dubitano della sicurezza delle proprie informazioni online non è una buona cosa per la nostra industria»

Il PlayStation Network sta lentamente tornando a pieno regime, e secondo i dati di Sony è ormai operativo a più del 90% delle sue funzionalità. Secondo le stime, l'attacco hacker è costato all'azienda oltre 170 milioni di dollari.

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: