GT Academy 2011: nuove immagini e interviste ai piloti italiani da Silverstone

GT Academy 2011

Dalla fase finale della GT Academy 2011 nel circuito di Silverstone, Gamesblog.it vi offre nuove immagini esclusive e due brevi interviste ai piloti italiani Danilo Bordino e Federico Pinna.

Il nostro inviato ha chiesto a entrambi i piloti di rispondere a queste domande: quanto influiscono sulla guida la paura e la sollecitazione fisica; se hanno precedenti esperienze in pista; se fisicamente si sentono preparati o meno; dopo quanto ci si abitua alla velocità; se pensano che chiunque possa intraprendere una carriera del genere venendo dai videogiochi.

Le risposte sono state molto diverse: le troverete subito dopo la pausa insieme alle rimanenti immagini.

GT Academy 2011
GT Academy 2011
GT Academy 2011
GT Academy 2011
GT Academy 2011

Danilo Bordino:
Danilo ha già avuto esperienza in pista facendo dei track day. È un appassionato e di professione fa elaborazioni a centraline. Secondo lui si sente più lo stress fisico che mentale, non ha paura perché sente la 370z molto ovattata e non dà eccessiva impressione di velocità. Riguardo la GT-R invece l’esperienza è diversa ma comunque non troppo paurosa. Lui è piuttosto preparato fisicamente e sente più l’aspettativa dei mentor (piloti) e lo stress mentale piuttosto che fisico. Dice di abituarsi abbastanza presto alla guida. Secondo lui non è una cosa alla portata di tutti perché se non si è fisicamente preparati o comunque se si è totalmente estranei alla pista, non si va da nessuna parte. Molti ragazzi degli altri team hanno esperienza in kart o campionati locali.

Federico Pinna:
Dal punto di vista fisico Federico ha definito l’esperienza "un inferno" perché è un po sotto tono, non ha fatto sport e quindi ha fatto molta fatica. Ssecondo lui però con impegno e dedizione chiunque può raggiungere il loro livello attuale. Anche lui concorda sul fatto che si sentono poco le sollecitazioni sulla 370z ma guidare la GT-R è invece un'esperienza da supercar. Pensa che fisicamente ci si abitua quasi subito, ma che tuttavia le sollecitazioni fisiche siano influenti. Ha portato esempi dell’aderenza, del consumo gomme. Nelle staccate capita spesso di arrivare lunghi, quando invece nel simulatore non è mai così. Purtroppo nel pomeriggio di ieri, dopo aver partecipato alla sfida paintball con le GT-R, Federico si è sentito male (probabilmente un calo fisico dovuto allo stress e all’affaticamento dei giorni precedenti) e ha abbandonato l’Academy per ritirarsi nel dormitorio.

Mentre vi scriviamo sta avendo luogo la sfida dedicata alla stampa, alla quale naturalmente partecipa anche Gamesblog.it. La sfida si svolge in tre diverse prove, rispettivamente alla guida di Nissan 370Z, Nissan 370Z Race Car e infine Nissan GT-R. Vi terremo informati sui risultati.

GT Academy 2011
GT Academy 2011
GT Academy 2011
GT Academy 2011

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: