Kojima: "non so fino a che punto sarò coinvolto in Metal Gear Solid 5"


Un sequel diretto della saga di Metal Gear Solid ci sarà, questo è oramai assodato. Lo vogliono tanti fan, lo vuole Konami (soprattutto!)... ma a quanto pare non è del medesimo avviso Hideo Kojima. Oddio, non che il creatore di questa storica serie abbia mai nascosto una certa apatia verso di essa arrivati a un certo punto. Tuttavia dalle sue ultime dichiarazioni traspare una certa intolleranza.

Credo che a un certo punto probabilmente dovremo farlo, ma non abbiamo ancora idea di cosa si tratterà. [...] (il mio coinvolgimento) con ogni probabilità non sarà lo stesso di MGS 1 - forse potrò fare un solo livello!

Ecco, quel "dovremo" appare piuttosto eloquente. Peraltro mette pure le mani avanti in relazione al suo coinvolgimento, manifestando una certa confusione quando, più avanti nell'intervista rilasciata alla rivista ufficiale britannica PlayStation, sottolinea come sia mortificante iniziare un progetto per poi darlo in mano ad altri: chiunque se ne occupasse, farebbe giustamente fatica a preservare la visione originale. Ecco perché durante lo sviluppo di Metal Gear Solid 4 mantenne le redini fino alla fine. L'alternativa sarebbe non essere coinvolti affatto.

Ecco perché è più facile avere altre persone che tirino fuori qualcosa dall'inizio e poi lo portino a compimento.

  • shares
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina: