Red Dead Online: nuove informazioni sul sistema di Ostilità

L’universo western di Red Dead Online non smette di evolversi, come conferma Rockstar Games illustrando il sistema di Ostilità che caratterizzerà i futuri update della modalità multiplayer di Red Dead Redemption 2

L’universo western di Red Dead Online non smette di evolversi, come conferma Rockstar Games illustrando il sistema di Ostilità che caratterizzerà i futuri update della modalità multiplayer di Red Dead Redemption 2.

In base alle informazioni condivise dagli sviluppatori statunitensi, il sistema di Ostilità è un’ulteriore evoluzione delle misure già adottate in questo campo e aggiunte a febbraio, con funzionalità più intelligenti e reattive in grado di garantire al giocatore un’immersione nel mondo di gioco tramite gli scontri tra giocatori. Ad esempio, i giocatori a cui è stato inflitto un danno da un giocatore avversario, potranno difendersi senza incorrere in un aumento della taglia o dell’Ostilità. Precedentemente, l’attaccante e il suo bersaglio venivano marcati entrambi come nemici.

Un aumento dell’Ostilità non si verificherà in situazioni quali gli eventi Free Roam, le missioni Free Roam, le Rese dei conti e le Gare. Gli scontri tra giocatori nelle missioni Free Roam non porteranno a un aumento dell’Ostilità, ma attaccare altri giocatori non coinvolti nell’attività farà sì che il livello di Ostilità aumenti.

A prescindere dagli interventi che interesseranno il sistema di Ostilità, alcuni giocatori di Red Dead Online vogliono semplicemente immergersi nel mondo di gioco, andare a cavallo, a caccia e a pesca in santa pace. Vogliamo che questi possano godersi l’esperienza come preferiscono, rimanendo comunque al fianco degli altri giocatori. Lo stile di gioco offensivo somiglia al Free Roam come già lo conosciamo, mentre lo stile di gioco difensivo è una versione avanzata della Modalità passiva, progettata per poter vivere Red Dead Online più tranquillamente. Ai giocatori verrà fornita una flessibilità maggiore riguardo al modo in cui vogliono interagire col mondo, riducendo allo stesso tempo le ostilità con gli altri giocatori.

La scelta dello stile di gioco difensivo permetterà un approccio meno conflittuale: i giocatori che utilizzano lo stile di gioco difensivo non potranno essere presi al lazo da altri giocatori. Tuttavia, se un giocatore che ha scelto lo stile di gioco difensivo prende al lazo un altro giocatore, verrà rimosso dall’opzione difensiva e riceverà un notevole aumento del livello di Ostilità. Scegliendo lo stile di gioco difensivo, i giocatori perderanno l’abilità di agganciarne altri, ma in compenso non potranno essere agganciati a loro volta.

I giocatori che scelgono lo stile di gioco difensivo potranno utilizzare la mira manuale e potranno essere presi come bersaglio in mira manuale a loro volta, e non potranno né ricevere, né infliggere danni gravi: infatti, se un giocatore che ha scelto lo stile di gioco difensivo riceve un colpo alla testa, sopravvivrà e potrà difendersi approfittando del sistema di Ostilità o fuggendo, rimanendo comunque in opzione difensiva. Altri aggiustamenti saranno legati allo stile di gioco difensivo, tutti costruiti per lavorare fluidamente con il sistema di Ostilità e quello delle taglie e tenere i giocatori legati al mondo di gioco.

Questi update di Red Dead Online, così come tutti gli altri aggiornamenti pubblicati fino ad oggi dai ragazzi di Rockstar Games, saranno disponibili nel corso dei prossimi mesi e in via del tutto gratuita per chi ha acquistato Red Dead Redemption 2 su PlayStation 4 e Xbox One.

Ti potrebbe interessare
Brutal Legend: nuovo video-diario di sviluppo
Action Ps3 Video e Trailer

Brutal Legend: nuovo video-diario di sviluppo

L’avventura di Tim Schafer e dei Double Fine Studios continua imperterrita all’interno del magnifico universo heavy metal di Brutal Legend con un nuovo, lunghissimo video-diario di sviluppo.Anche in questo nuovo intermezzo filmato possiamo ammirare Eddie Riggs frecciare col suo fido mezzo di trasporto attraverso i livelli di gioco curati in ogni minimo dettaglio per rappresentare

Winamp introduce la condivisione multimediale per le console
Brevi

Winamp introduce la condivisione multimediale per le console

Siamo daccordo: applicazioni che fanno da server permettendo alle console di diventare dei media center ne esistono a pacchi (al momento me ne vengono in mente due: Tversity e Transcode360). La novità, però, è che per la prima volta una funzionalità del genere venga inclusa direttamente in un player mp3. E che player! Winamp è

La PSP in MSPaint
Senza categoria

La PSP in MSPaint

Esistono creature non di questo mondo che diffondono video di opere d’arte incredibili realizzate con MsPaint (qui ad esempio c’è un’auto). In questo caso l’artista all’opera ci mostra il lungo procedimento per realizzare una PSP.