Halo: The Master Chief Collection, 343 Industries si scusa e regala Halo 3: ODST

Per farsi perdonare dei problemi riscontrati al momento del lancio di Halo: The Master Chief Collection, Bonnie Ross ha annunciato che i giocatori riceveranno qualcosina in regalo.

I problemi al matchmaking di Halo: The Master Chief Collection non sono ancora stati del tutto risolti, come come devono ancora arrivare delle patch per risolvere i bug sparsi qua e là, ma Microsoft e 343 Industries hanno deciso di scusarsi coi giocatori facendo loro un bel regalo.

Chi ha giocato il titolo tra l’11 novembre e il 19 dicembre, cioè ieri, riceverà un mese di abbonamento gratuito a Xbox Live Gold, un nuovo avatar, la versione rimasterizzata della mappa Relic di Halo 2 e una copia rimasterizzata di Halo 3: ODST non appena saranno rilasciato.

Al momento, per questi ultime due regali, non c’è ancora una data di uscita ufficiale. Bonnie Ross, capo di 343 Industries, ha precisato però che il lavoro di remake di Halo 3: ODST per Xbox One è appena cominciato, ma ha anche già confermato che girerà a 1080p e 60 frame al secondo.

Intanto, in attesa che sia possibile riscattare questi regali, Ross ha svelato che il nuovo aggiornamento, in arrivo la settimana prossima, introdurrà tutti e 10 gli episodi dell’esperienza cooperativa Spartan Ops di Halo 4, oltre ovviamente a correggere alcuni dei problemi già noti.

Via | Xbox Wire

Ti potrebbe interessare
Microsoft brevetta un sistema di censura vocale per Xbox Live
Online Xbox 360

Microsoft brevetta un sistema di censura vocale per Xbox Live

Quando, nel 2002, Microsoft ha dato forma alla componente online della sua prima Xbox, chiamandola Xbox Live, ha cominciato a pensare ad una tecnologia in grado di mascherare le frasi offensive che sarebbero inevitabilmente passate attraverso i suoi server: quelle idee, adesso, sono diventate un brevetto.Nel brevetto in questione, che potete trovare qui, si fa

Chiude Game Network
Senza categoria

Chiude Game Network

Cristian dice che non ne sentiremo la mancanza, io invece ripenso a come il primo tentativo di tv italiana dedicata ai videogame sia stata un lungo seguire di errori, dilettantismo e ingenuità comunicativa. Peccato. L’esperienza si chiude così, nella speranza che a qualcuno venga in mente di[…]