Hatred torna su Steam Greenlight: Valve ci ripensa

Hatred torna su Steam Greenlight, dopo essere stato rimosso nella giornata di ieri.

Aggiornamento del 17 dicembre 2014.

Dopo avere rimosso Hatred da Steam Greenlight, Valve ci ha ripensato e ha fatto marcia indietro. Il discusso titolo di Destructive Creations torna così sulla piattaforma di pubblicazione, dopo la decisione di ieri di escluderlo a causa dei suoi contenuti ultra-violenti.

Secondo quanto pubblicato dal creative director Jarosław Zieliński su Facebook, ci sarebbe stata anche una lettera di scuse scritta da Gabe Newell in persona a Destructive Creations:

“Ciao, Jaroslaw.

Ieri ho sentito che stavamo rimuovendo Hatred da Greenlight. Visto che non ero aggiornato, ho chiesto internamente di scoprire perché lo abbiamo fatto. È risultato che non è stata una buona decisione, e rimetteremo Hatred online. Le mie scuse a te e al tuo team. Steam serve a creare strumenti per creatori di contenuti e clienti.

Buona fortuna col gioco.
Gabe.”

Secondo Destructive Creations, l’accoglienza su Steam Greenlight per Hatred è stata piuttosto favorevole, con 13.148 voti da parte della comunità che hanno permesso al gioco di raggiungere posizione 7 nella top 100 di Greenlight, prima idi essere rimosso.

Il violentissimo “simulatore di genocidio” potrà dunque avvalersi dello strumento offerto da Valve per arrivare su mercato: prepariamoci alle polemiche.

Valve ha rimosso Hatred da Steam Greenlight

Hatred: galleria immagini

Post originale del 16 dicembre 2014.

Se avete letto tempo fa il nostro primo post dedicato ad Hatred, saprete sicuramente che si tratta di un gioco destinato a sollevare polemiche non da poco: al suo interno, il giocatore diventa infatti uno psicopatico armato fino ai denti, protagonista di una strage di poliziotti e di inermi civili per poter sconvolgere la sua comunità prima di essere ucciso a sua volta.

Materiale per discutere per mesi e mesi, che Valve ha rimosso da Steam Greenlight dopo la pubblicazione effettuata da Destructive Creation, team di sviluppo di Hatred. Lo stesso studio ha infatti diffuso la nota ricevuta da Valve, piuttosto eloquente:

“Vogliamo che voi ragazzi sappiate che basandoci su cosa vediamo su Greenlight non pubblicheremo Hatred su Steam. Per questo motivo lo rimuoveremo.”

Hatred: immagini di gioco
Guarda la galleria: Hatred (17-10-2014)

Ricordiamo che le linee guida di Valve per gli sviluppatori proibiscono naturalmente la pubblicazione di materiale offensivo, ma Destructive Creation non rinuncia a una piccola polemica, pur accettando la decisione:

“Anche se giochi come Manhunt o Postal restano disponibili su Steam, rispettiamo pienamente la decisione di Valve, in quanto essa è in loro diritto. Allo stesso tempo vogliamo assicurarvi che questo non avrà alcun impatto sullo sviluppo del gioco, la sua visione o le parti di gameplay che abbiamo in mente.”

Via | MCV

Ti potrebbe interessare
Gran Turismo 5: un video ne svela i Trofei
Curiosità Guida Ps3

Gran Turismo 5: un video ne svela i Trofei

Di punto in bianco a quanto pare sono più le persone che hanno già a casa propria una copia di Gran Turismo 5 che quelle che ancora stanno aspettando, almeno a giudicare dai video pubblicati su YouTube in queste ore. Dopo quello di gioco di poche ore fa infatti, andiamo a scoprire un altro filmato

Gears of War Aspho Fields: il romanzo
Action Brevi Varie

Gears of War Aspho Fields: il romanzo

Con Gears of War 2 praticamente imminente non possiamo non segnalare a tutti i fan della serie Epic Games il romanzo Gears of War Aspho Fields, pubblicato in Italia da Multiplayer.it Edizioni.Scritto da Karen Traviss, il libro conta 366 pagine per un prezzo al pubblico di 15€: come indica il titolo la trama va a

La U.S. Army combatte con l’Xbox 360?
Brevi Varie Xbox 360

La U.S. Army combatte con l’Xbox 360?

Questa notizia con i videogiochi c’entra solo in parte, o forse per nulla… fate voi, ma io ve la giro così come l’ho letta perché mi ha fatto un certo effetto. L’esercito statunitense ha recentemente condotto alcuni test per sperimentare nuove tecnologie ed equipaggiamento, denominate Future Combat Systems. Come potete vedere dalle immagini, per guidare