I DRM arcaici di Ubisoft continuano a suscitare l’ira di giocatori e operatori del settore

Un’altra vicenda spiacevole orbitante alle soluzioni arcaiche di protezione dei contenuti digitali (DRM) messe in pratica da Ubisoft sui suoi titoli.


Ubisoft non smette di ottenere cattiva pubblicità per l’utilizzo dei suoi sistemi DRM, definiti ormai in modo unanime antiquati e controproducenti. Le ultime lamentele vengono questa volta da Guru3D, un popolare sito di notizie orbitanti al mondo delle GPU e hardware per PC, che durante una sessione di benchmark sul gioco Anno 2070 si è ritrovata con una copia inutilizzabile. Nonostante gli accorgimenti riservati dal sito sull’uso del gioco su non più di tre sistemi differenti, il recensore è incappato inesorabilmente nel tragico blocco della licenza semplicemente scambiando una GeForce GTX 580 con una GTX 590 sul terzo computer su cui era stato attivato.

Il sito ha contattato gli uffici di Ubisoft in Olanda e questa è stata la risposta: “Siamo spiacenti di deluderla, ma il gioco è infatti limitato a tre cambiamenti hardware e non c’è semplicemente alcun modo per oltrepassare questa restrizione. Inoltre non abbiamo 7 copie del gioco disponibili per lei”.

TechPowerUP aggiunge inoltre che il DRM usato da Ubisoft in Anno 2070 lavora in un modo simile alle protezioni usate da Microsoft, che riescono ad identificare cambiamenti relativi a componenti come schede madri, processori, schede grafiche e addirittura semplici cambiamenti di partizione. State in guardia quindi, se avete giochi di Ubisoft ricordatevi di aggiornare il vostro sistema con parsimonia. Voi cosa ne pensate, comprereste un gioco sapendo che ci sono limitazioni di questo tipo?

Via | Guru3D

Ti potrebbe interessare
Dark Void in sviluppo per venti anni
Action Curiosità Pc

Dark Void in sviluppo per venti anni

Come saprete qualche giorno fa Capcom ha annunciato Dark Void Zero per Nintendo DSi, versione a 8 bit di Dark Void, gioco d’azione previsto per il 15 gennaio 2010 su PC, PS3 e X360.Apprendiamo in realtà che tale versione a 8 bit sarebbe il risultato del lavoro iniziato circa 20 anni fa sul gioco chiamato

Alan Wake: nuove immagini
Pc Screenshot Survival Horror

Alan Wake: nuove immagini

Il simpatico campagnolo con la camicia scozzese a quadrettoni rossi che campeggia ad inizio articolo, nonostante possa sembrare Freddy Krueger in una scena clou di Nightmare, è in realtà uno dei tanti demoni dell’ombra da cui Alan Wake deve difendersi in una nuova serie di immagini proposteci da Remedy (in esclusiva 1UP per una settimana).Protagonista

Soul Calibur IV: ottimi profitti per Namco Bandai
Mercato Picchiaduro Ps3

Soul Calibur IV: ottimi profitti per Namco Bandai

Armi e vestitini succinti sembra abbiano aiutato Namco Bandai a migliorare i propri profitti di 99,7 milioni di dollari nel corso del terzo trimestre del suo anno fiscale.GameDaily riporta che Soul Calibur IV è stato il titolo di maggior successo della società, vendendo 2.2 milioni di unità fino ad ora. Seguito da Dragon Ball Z