Il fondatore di Megaupload e il suo 150.000° kill su Call of Duty: Modern Warfare 3


Anche i sassi ormai sanno della stangata del Dipartimento di Giustizia americano nei confronti del sito di file hosting Megaupload. Si è parlato di riciclaggio di denaro, istigazione alla pirateria, milioni di dollari in perdite per tante major, PIPA e SOPA, ma pochi notiziari hanno ritratto il fondatore Kim Schmitz -- programmatore e imprenditore milionario -- per le sue prodezze nel campo degli FPS.

Parliamo in particolare di Call of Duty: Modern Warfare 3, gioco in cui Schmitz -- o forse è più appropriato chiamarlo per il suo nickname di battaglia MEGARACER -- era addirittura primo in classifica nella modalità Free for all per Xbox 360, con 150.000 uccisioni. Posizione che continua a mantenere nonostante l'arresto di giovedì scorso.

Il traguardo risale agli ultimi giorni dello scorso anno ed è stato immortalato in un video molto sobrio, pubblicato dallo stesso Schmitz sul suo account YouTube poco meno di un mese fa, che ritrae la sua scalata verso il successo in un timelapse che culmina con un'esplosione di coriandoli con tanto di pubblico esultante e torta a forma di numero uno. Chissà se dalla sua cella sta pensando al DLC di Modern Warfare 3, ormai di prossima uscita. Per guardare il video seguite l'articolo dopo la consueta pausa.

Via | RipTen

  • shares
  • Mail
35 commenti Aggiorna
Ordina: