Michael Pachter: "Wii U non deve costare più di 300 dollari"


Wii U non dovrebbe costare più di 300 dollari americani. A pensarlo è Michael Pachter, secondo cui sopra questa cifra la nuova console Nintendo avrebbe ben poche speranze di essere un successo di vendite. Dalle pagine di CVG l'analista di Wedbush Morgan, che di recente non ha mai risparmiato critiche a Nintendo, ha dichiarato:

«Secondo me la console deve avere un prezzo sotto i 300 dollari per avere successo, anche meglio a 249$ o meno. [...] L'intento di Nintendo è ripetere il successo di WIi. Mentre sono d'accordo che il controller di Wii U ha sufficiente fascino ed è diverso dai controller tradizionali, non sono sicuro che ci sia una 'killer application' che spingerà Wii U come ha fatto Wii Sports per Wii»

E continua sollevando gli ennesimi dubbi sul parco titoli finora presentato da Nintendo e anche dalle terze parti:

«All'E3 non sono stato particolarmente impressionato da alcun gioco, e in particolare ho trovato Sing molto scarso. Non capisco perché dovrei avere bisogno di un tablet per leggere le parole del karaoke invece di leggerle sulla TV»

Nintendo ha recentemente reso noto che il prezzo di Wii U "soprenderà positivamente" i consumatori. Che abbia ragione il vecchio volpone Pachter?

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: