Metal Gear Solid V: The Phantom Pain - Kojima ci spiega il suo modo di gioco preferito

Il papà della serie di Metal Gear ci offre dei consigli su come giocare al meglio a The Phantom Pain

Metal Gear Solid V: The Phantom Pain è disponibile da qualche giorno ma in Rete possiamo già trovare dozzine di tutorial e di filmati dimostrativi che ci aiutano a comprendere le complesse dinamiche di gioco dell'ultimo kolossal targato Konami.
Nel mare di consigli offertici dai giornalisti di settore e dai tanti appassionati che si stanno cimentando in questa nobile opera di educazione videoludica spiccano però le dichiarazioni rilasciate a tal riguardo da Hideo Kojima.

Dalle pagine del suo account Twitter ufficiale, il papà della serie di Metal Gear ha deciso infatti di ripercorrere il processo di sviluppo del suo ultimo capolavoro action-stealth per offrirci dei suggerimenti sul modus operandi da adottare nella dimensione virtuale di The Phantom Pain per riuscire a trarre il meglio dall'esperienza di gioco della campagna e delle operazioni a mondo aperto.

"Nel corso della fase di rifinitura di MGS V ho avuto modo di provare tantissimi stili di gioco. Dopo tutte queste prove, ho scoperto che il mio modo migliore di giocare era quello di prendermi una pausa di tanto in tanto dalle missioni per ascoltare qualche cassetta sull'elicottero e occuparmi della gestione della Mother Base prima di ricominciare con le missioni e proseguire nella storia."

Metal Gear Solid V: The Phantom Pain è disponibile dal 1° settembre su PC, PlayStation 3, Xbox 360, PlayStation 4 e Xbox One. Per poter cimentarci con le sfide del modulo multiplayer di Metal Gear Online, invece, ci sarà da attendere fino al 6 ottobre su console e addirittura fino al gennaio del prossimo anno su PC.

via | Hideo Kojima, account Twitter ufficiale

  • shares
  • Mail