Obduction: il seguito spirituale di Myst torna a mostrarsi in foto e video

Il 2016 degli sviluppatori di Cyan Worlds inizia con una nuova infornata di immagini e di scene di gioco tratte dalla loro prossima avventura grafica

Gli studi Cyan Worlds inaugurano il nuovo anno con una serie di immagini e di scene di gioco inedite di Obduction, l'avventura in soggettiva considerata dagli stessi autori americani capitanati da Rand Miller come il seguito spirituale di Myst.

Forti del successo dell'ultima campagna di crowdfunding conclusasi a dicembre su Kickstarter alla ragguardevole cifra di 1,3 milioni di dollari in finanziamenti privati, il team di Miller promette di farci vivere un'esperienza interattiva indimenticabile all'interno di una dimensione aliena con decine di mondi da esplorare.

Gli scenari esotici che faranno da sfondo agli eventi di Obduction saranno completamente tridimensionali e verranno realizzati tramite l'Unreal Engine 4. Le basi del sistema di gioco elaborato dai Cyan Worlds, comunque, non si discosteranno poi molto da quelle di Myst, e questo non può che rendere felici tutti i cultori di questo particolare genere di avventure videoludiche votate all'esplorazione e alla risoluzione di enigmi di complessità crescente.

Il lancio di Obduction è previsto nella seconda metà del 2016 su PC e Mac OS: grazie al contributo dei baker di Kickstarter, gli autori di Cyan Worlds assicurano la compatibilità piena e nativa con Oculus Rift. Qualora il progetto dovesse incontrare il favore di pubblico e critica, ovviamente, aspettiamoci di vederlo girare su PlayStation 4 e Xbox One entro la fine dell'anno in una versione comprensiva degli update e delle eventuali espansioni pubblicate su PC nelle settimane e nei mesi successivi al lancio dell'edizione originaria.

  • shares
  • Mail