CryEngine: il motore grafico di Crytek diventa gratuito

I vertici di Crytek decidono di abbandonare il modello in abbonamento e di rendere completamente gratuiti i tool di sviluppo del loro motore grafico

I vertici di Crytek approfittano dei riflettori mediatici della GDC 2016 per annunciare al pubblico della manifestazione videoludica e tecnologica di San Francisco - e di riflesso a tutti noi - l'abbandono del modello in abbonamento per il download dei tool di sviluppo del CryEngine: d'ora in avanti, quindi, chi vorrà plasmare i propri titoli servendosi dell'edizione più aggiornata del motore grafico della casa che ha dato i natali alle serie di Crysis e Far Cry potrà farlo in via del tutto gratuita.

Il nuovo modello freemium del "paga quanto vuoi" dà modo ai publisher e alle software house del settore di accedere a tutte le caratteristiche dell'engine senza l'obbligo di pagare i diritti post-vendita o per ottenere dei servizi addizionali: il 70% del denaro raccolto con le donazioni libere di chi vorrà versare una cifra simbolica per scaricare il CryEngine verrà reinvestito da Crytek per supportare i progetti più promettenti della scena indipendente attraverso l'Indie Development Fund.

La decisione assunta da Crytek apre degli inediti scenari nel settore e consente agli sviluppatori di mezzo mondo di guardare al CryEngine come ad una valida alternativa a motori grafici come l'Unreal Engine 4 e Unity 5, i cui tool di sviluppo possono essere scaricati gratuitamente già da diversi mesi. La prima conseguenza della trasformazione del CryEngine in un motore grafico gratuito è l'apertura del CryEngine Marketplace, uno spazio online che darà modo ai designer e ai programmatori indipendenti di mostrare il proprio talento alla scena videoludica internazionale proponendo i loro asset grafici al prezzo voluto.

Nel corso delle prossime settimane verranno pubblicati degli ulteriori tool di sviluppo per facilitare il compito di coloro che vorranno sviluppare su CryEngine i loro titoli per visori VR, seguendo così la strada di Crytek che da tempo è impegnata in questo settore come dimostra la recente pubblicazione della doppia demo di Back to Dinosaur Island e lo sviluppo di progetti particolarmente ambiziosi come Robinson: The Journey e The Climb.

  • shares
  • Mail