Minecraft è un successo che vende 10 mila copie al giorno

Minecraft è un diventato ormai un fenomeno disponibile per tutte le principali piattaforme, cresciuto ulteriormente da quando Microsoft si è portata a casa Mojang per 2,5 miliardi di dollari. Ai dati di cui eravamo già a conoscenza si sono aggiunti nelle ultime ore quelli rivelati dal New York Times, che ha dedicato un ottimo articolo al fenomeno Minecraft.

Secondo quanto scrive il NYT, Minecraft riesce a vendere in media 10 mila copie al giorno, un risultato sorprendente se consideriamo che si tratta di un titolo che, tra una piattaforma e l’altra, è disponibile ormai dal 2011.

Tra le altre statistiche interessanti scopriamo che l’utente medio di Minecraft ha tra i 28 e i 29 anni e che il bacino degli utenti è composto per circa il 40% da videogiocatrici. I dati pubblicati dal NYT arrivano direttamente da Microsoft, chiamata in causa per la stesura dell’articolo.

Ma quello che risulta più interessante è quello che secondo il giornalista Clive Thompson potrebbe essere il segreto di questo successo:

In Minecraft nessuno ti spiega che gli scheletri ti uccideranno o che se scavi troppo in profondità potresti trovare della lava (che ti ucciderà) […] Lavorando da solo, Persson non aveva budget per creare dei tutorial. Quella omissione si è rivelata un vero e proprio colpo di genio, perchè dà origine a una caratteristica fondamentale della cultura di Minecraft, vale a dire che i giocatori imparano da soli a giocare. […] I giocatori si passano suggerimenti e strategie a scuola, condividono le loro scoperte sui forum e le spiegano sui Wiki.

Vi invitiamo a leggere l’articolo nella sua interezza a questo indirizzo.

minecraft-per-wii-u-2.jpg

  • shares
  • Mail