Steam, giro di vite contro i furbetti: ecco cosa cambia

counter-strike-global-offensive.jpg

Tempi duri per chi cerca di barare in un gioco acquistato su Steam. Valve ha da poco reso ancora più dure le politiche di ban del suo sistema Valve Anti Cheat (VAC), annunciando che da questo momento in poi i giocatori saranno bannati anche sulla base del numero di telefono associato all’account.

Questo significa, ad esempio, che chi è in possesso di diversi account collegati a uno stesso numero di telefono si ritroverà con tutti gli account inaccessibili. Non solo. Se gli altri account bannati non hanno acquistato il gioco in cui è stata compiuta la pratica illegale, questi non saranno in grado di acquistarlo. I nuovi account, inoltre, non avranno la possibilità di associare quel determinato numero di telefono, legato al ban, per un periodo di tre mesi.

Tra i primi giochi ad aver abbracciato fin da subito la politica del ban legato al numero di telefono c’è il popolarissimo Counter-Strike: Global Offensive, come annunciato attraverso il blog ufficiale del multiplayer.

La novità, spiega Steam, è a discrezione degli sviluppatori, che già dallo scorso anno hanno il potere di bannare direttamente i videogiocatori sorpresi a barare. Di fatto non tutti i giochi presenti su Steam introdurranno questo tipo di punizione, ma è facile immaginare che fin da subito almeno gli sviluppatori più grandi si lanceranno a capofitto in questo tipo di ban.

Via | Steam

  • shares
  • Mail