Mother Russia Bleeds si lancia in foto e video

Dopo gli splendidi videogiochi indie Ronin, Enter the Gungeon, Hotline Miami 2, Ruiner e Titan Souls, i vertici di Devolver Digital arricchiscono ulteriormente il già corposo portafoglio digitale della compagnia texana con Mother Russia Bleeds, un beat'em up cooperativo che fa della violenza la sua arma più affilata (letteralmente!).

Gli autori del progetto, i ragazzi di La Cartel, affermano di aver tratto ispirazione dalle meccaniche action-picchiaduro di Streets of Rage e dalla narrazione ultraviolenta di Hotline Miami per dare forma a un'avventura brutale ambientata in una dimensione parallela in cui l'Unione Sovietica, in piena guerra fredda, cadrà nell'anarchia più assoluta.

Il canovaccio narrativo steso dagli autori indipendenti di La Cartel vede il protagonista di una gang di guerrieri della strada organizzare la fuga da un prigione di massima sicurezza per abbattere l'organizzazione criminale che ha preso il potere dell'area metropolitana di Mosca e tiene sotto scacco i cittadini con una sostanza allucinogena: sin dal primo livello è possibile affrontare la campagna principale in compagnia di altri tre giocatori/guerrieri, a patto di essere tutti maggiorenni data la natura estremamente violenta dei combattimenti da affrontare utilizzando le nude mani e una nutrita serie di armi da fuoco e da taglio.

Mother Russia Bleeds è disponibile su PC a partire da oggi, 5 settembre, al prezzo di 14,99€: le versioni per console current-gen da destinare agli appassionati di videogiochi retrò e di picchiaduro a scorrimento, assicurano i ragazzi di La Cartel, sono in via di sviluppo e saranno online entro e non oltre la fine di quest'anno.

  • shares
  • Mail