The Witness: il porting Nintendo Switch non s'ha da fare, almeno per ora

Dalle pagine di VentureBeat, il papà di The Witness Jonathan Blow ha voluto rispondere alle sempre più insistenti domande riguardanti l'approdo della sua splendida avventura intrisa di puzzle su Nintendo Switch:

"Mi chiedete se The Witness sarà proposto anche su Nintendo Switch? Mai dire mai, ma francamente abbiamo lavorato a quel gioco per un sacco di tempo: certo, avremmo potuto creare più porting ma come fondatore di Thekla Inc. ho preferito dare al mio team la possibilità di prendersi una pausa e di lavorare con calma ad altre cose."

Pur chiudendo all'eventualità di un approdo imminente di The Witness su Switch, nella seconda parte dell'intervista il boss di Thekla Inc. ha però preferito aggiustare il tiro e aprire alla possibilità di un porting del titolo sul gioiellino portatile di Nintendo, magari proprio con l'aiuto del colosso videoludico di Kyoto:

"Attualmente siamo impegnati su nuovi progetti e non stiamo lavorando a un porting per Nintendo Switch di The Witness ma le cose potrebbero sempre cambiare in un prossimo futuro. Magari potremmo appoggiarci a un'altra casa di sviluppo ed effettuare il controllo di qualità sul prodotto finale."

Disponibile da gennaio 2016 su PC e PS4 e dall'estate del medesimo anno su Xbox One, iOS e Android, The Witness era e continua ad essere considerato da buona parte della stampa di settore come il videogioco perfetto per essere "portato" su Nintendo Switch grazie alla vibrante palette cromatica degli scenari, al tono riflessivo del canovaccio narrativo e alle dinamiche di gameplay basate sulla risoluzione di puzzle.

via | VentureBeat

  • shares
  • Mail